Spettacoli, mostre, incontri e un catalogo per i 20 anni del Festival dedicato alle scuole

La giuria è composta da Lusiana Battistini, Franco Bazzocchi, Michele Di Giacomo, Claudio Longhi e Franco Pollini (segretario)

I 5 migliori spettacoli prodotti dalle Scuole Superiori italiane durante lo scorso anno scolastico arrivano a Cesena per sfidarsi sul palcoscenico del Teatro Bonci: è la ventesima edizione del "Festival Nazionale del Teatro Scolastico Elisabetta Turroni", in programma dal 20 al 24 marzo, che ogni anno seleziona, attraverso un bando pubblico a livello nazionale, i più interessanti progetti di teatro scolastico che coniugano qualità della messa in scena, coerenza del percorso formativo e riflessione sui temi della cultura giovanile. Di fronte al pubblico delle Scuole di Cesena e dintorni, sempre più competente e appassionato, vanno in scena 5 titoli scelti dalla Commissione selezionatrice tra le 34 domande di partecipazione: un numero che testimonia la vivacità del teatro scolastico in Italia. La giuria è composta da Lusiana Battistini, Franco Bazzocchi, Michele Di Giacomo, Claudio Longhi e Franco Pollini (segretario). Quattro classi della Scuola Media Pascoli, guidate dalla Docente Donatella Missirini, assisteranno a tutti gli spettacoli in concorso e voteranno assegnando il Premio del pubblico.

Novità di questa edizione è l’anteprima, costituita da due momenti: il 14 marzo alle ore 10.30 nel foyer è prevista la presentazione del Festival alle scuole del territorio a cura di Michele Di Giacomo, con l’inaugurazione della mostra Venti anni di spettacoli nelle foto di scena del Festival: 1998-2017. Le immagini scattate da Gian Paolo Senni e Stefania Albertini documentano, nei corridoi dei palchi del Teatro dal 20 marzo al 23 giugno, tutte le precedenti edizioni. Il 17 marzo alle ore 18, sempre nel foyer, la consegna del Premio per la creatività artistica all’attore e regista Simone Toni, nell’ambito dell’incontro con il pubblico della compagnia del Teatro Stabile di Genova, ospite al Bonci dal 15 al 18 marzo con lo spettacolo Intrigo e amore, in cui Toni ha un ruolo di primo piano.  Il Premio è promosso da Comune di Cesena e Banca Popolare di Cesena.

Il programma del concorso si apre martedì 20 marzo alle 10 con il Liceo Scientifico “E. Fermi” di Padova che presenta "I Promessi Sposi": una messa in scena corale e ironica che ripercorre il romanzo di Manzoni riuscendo a rendere fruibile in poco più di un’ora e mezza questo grande affresco storico-culturale; al termine dello spettacolo è prevista l’inaugurazione ufficiale della ventesima edizione, con gli interventi dell’Assessore alla Cultura del Comune di Cesena, Christian Castorri, e del Direttore di Emilia Romagna Teatro Fondazione, Claudio Longhi. Il secondo giorno, mercoledì 21 marzo, alle 10 è in scena il Liceo Classico “G. Veronese” di Chioggia (Venezia) con "Lisistrata", adattamento, con canto e musica dal vivo, della commedia di Aristofane che con leggerezza e umorismo pone al centro il tema attualissimo della pace. Al pomeriggio, alle ore 16, si tiene il primo dei due incontri (il secondo è previsto il 22 marzo alla stessa ora) del laboratorio di lettura "Ad alta voce" condotto dall’attrice Diana Manea: un percorso dedicato ai docenti del territorio, alla scoperta delle diverse possibilità di interpretazione di un materiale testuale nel passaggio dalla visione alla vocalizzazione.

Giovedì 22 marzo alle ore 10 arriva il Liceo Scientifico “L. Respighi” di Piacenza con "Veleia Amor mi", risultato teatrale di una ricerca storica e archeologica sul territorio piacentino, dove è stata scoperta la bellissima città romana di Veleia, e frutto di una felice collaborazione tra la Scuola e una delle più importanti compagnie di teatro di figura del panorama nazionale, il Teatro Gioco Vita. Lo spettacolo è in lingua italiana con inserti in latino, comprensibili a tutti, e si ispira alla commedia plautina. Alle ore 16, appuntamento per il secondo incontro del laboratorio di lettura "Ad alta voce".

Venerdì 23 marzo alle ore 10 è in programma "Do do do The Orlando" dell’ITCS “G. Salvemini” di Casalecchio di Reno (BO): partendo dall’Orlando Furioso di Ariosto e dalla celebre rilettura di Italo Calvino, gli studenti mescolano radiodramma, linguaggio cinematografico e teatrale in un lavoro estremamente originale. Chiude il concorso, sabato 24 marzo alle ore 10, il Liceo Classico “A. Calamo” di Ostuni (Brindisi) con "Il mare di Antigone", tratto da due libri di Corrado Augias e Erri De Luca: una riflessione sulla contemporanea questione dei migranti che trae ispirazione dalla forza morale dell’eroina di Sofocle, in lotta contro l’ingiustizia delle leggi umane in nome di un superiore ordine divino, naturale e morale. Alle ore 14.30 è previsto l’incontro con le Scuole in concorso e le Scuole del territorio Teatro e diversità. come far incontrare i ragazzi con il diverso tramite il teatro a cura di Michele Di Giacomo. Alle ore 16, la presentazione del catalogo del ventennale del Festival, Un Festival di Scuole: venti anni di spettacoli al Bonci a cura di Franco Pollini che interviene insieme a Franco Bazzocchi e Gabriele Marchesini.

Il Festival si conclude con una valutazione della Giuria, che in base alle performance live assegna i vari Premi alle Scuole, segnalando le punte d'eccellenza dei singoli spettacoli (drammaturgia, messa in scena, scenografia, adattamento di un testo classico, coralità d'esecuzione, tema civile etc.). Il monte premi è di 2000 euro e viene assegnato per l’acquisto di attrezzature teatrali. La premiazione è prevista sabato 24 marzo alle ore 15 al Teatro Bonci di Cesena: partecipano le delegazioni delle Scuole in concorso e delle Scuole che hanno ricevuto dalla Commissione selezionatrice le segnalazioni per aspetti particolarmente interessanti del progetto presentato al bando.

Il Festival è promosso e organizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, sostenuto dal Comune di Cesena Assessorato alla Cultura con il contributo della Banca Popolare di Cesena e Banca Popolare dell’Emilia Romagna e gode del Patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia Romagna. Le attività e gli incontri con i protagonisti del Festival, organizzati in occasione del ventennale, rientrano nell’ambito del progetto I nostri patrimoni promosso dal Comune di Cesena per l’anno  2018. Nel foyer del Teatro prosegue fino al 23 giugno la mostra Don Chisciotte negli scatti dell’Archivio del Centro Cinema di Cesena in collaborazione con la Biblioteca Malatestiana e il Centro Cinema Città di Cesena: un omaggio alla figura che nel corso delle ultime stagioni del Bonci ha ispirato incontri, letture e uno spettacolo per ragazzi messo in scena da Roberto Mercadini e Emanuele Marchesini. Gli ingressi agli spettacoli e la partecipazione alle attività collaterali sono completamente gratuiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento