rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Calcio

Viali: "Il terzo posto è un sogno, non un obbligo. A Imola atteggiamento operaio, Pontedera pericoloso in casa"

Prosegue il tour de force del Cesena pronto a tornare in campo a Pontedera, si gioca domenica alle 14:30

Prosegue il tour de force del Cesena pronto a tornare in campo a Pontedera, si gioca domenica alle 14:30. I toscani sono ottavi con 36 punti mentre i bianconeri sono terzi a +3 sulla Virtus Entella che ha rimediato nello scorso turno una pesante sconfitta contro la Lucchese. Ovviamente per mister William Viali diventa fondamentale la gestione delle forze: "Il Pontedera è una squadra molto pericolosa, in particolare in casa dove hanno fatto molti punti". Sui rientri: "Favale e Gonnelli sono convocabili, Missiroli non si è allenato per un piccolo fastidio". Ma il centrocampista è convocato, non c'è invece Rigoni. "Pierini si è allenato e sta meglio, e lo stesso vale per pittarello", ha detto il tecnico.

Poi una nota di merito per Pogliano: "Fare 3 partite così in 7 giorni dopo non aver giocato per molto tempo non è da tutti, nel gruppo ci sono giocatori che hanno meno pubblicità e spazio, ma lavorano con grande professionalità". Sul momento della squadra: "Gli acquisti di gennaio sono stati fatti per dare ricambi in questo tour de force, purtroppo proprio in questa fase della stagione sono arrivate tante defezioni. Ma la squadra anche nelle difficoltà ha portato a casa i risultati, mercoledì a Imola mertitavamo la vittoria".

Viali ha parlato di "un febbraio in crescendo nonostante tutti i problemi, la squadra ha ritrovato sicurezza e convinzione, a Imola il Cesena mi è piaciuto anche nei duelli fisici, ho visto un atteggiamento operaio che ci deve essere fino alla fine della stagione. L'unica cosa che posso sottolineare è che potremmo migliorare nella fase realizzativa, alla lunga questo può fare la differenza, dobbiamo 'punire' gli avversari quando creiamo le opportunità. Non si possono fare sempre grande prestazioni, tutte le squadre hanno nel corso della stagione dei momenti di down. Noi possiamo essere più cinici". Si entra nella fase 'calda' del campionato: "Mancano 10 partite, spingiamo a testa bassa, il terzo posto sarebbe stato un sogno a inizio campionato, non deve diventare un'agonia, un peso, non deve creare ansia nella squadra. Non è un obbligo arrivare terzi, potrebbe essere molto importante per i playoff, questo in caso poi si vedrà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viali: "Il terzo posto è un sogno, non un obbligo. A Imola atteggiamento operaio, Pontedera pericoloso in casa"

CesenaToday è in caricamento