rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Calcio

Per la Coppa Toscano vara un 'Cesena 2': "Con la Fermana un allenamento, ma vogliamo passare il turno"

"Vogliamo passare il turno - afferma il tecnico bianconero - ma vogliamo anche dare spazio ai nostri giovani, e dare minutaggio a chi per diversi motivi ha giocato meno". Riposo per i titolari e spazio a diversi giovani

"Un buon allenamento, non un disturbo", mister Toscano presenta così l'impegno di mercoledì alle 15 al Manuzzi contro la Fermana, il Cesena scenderà in campo per la Coppa Italia di serie C. Ma lunedì è in programma il big match contro la capolista Siena in trasferta.

"Vogliamo passare il turno - afferma il tecnico bianconero - ma vogliamo anche dare spazio ai nostri giovani, e dare minutaggio a chi per diversi motivi ha giocato meno". L'allenatore è pronto a varare un 'Cesena 2' dove troveranno spazio dall'inizio giocatori poco utilizzati come Chiarello, che devono trovare la forma ottimale come Ferrante, il rientrante Albertini, i giovani Lepri, Pieraccini, Francesconi, ma anche Kontek e Cristian Shpendi.

"Ciofi e Saber hanno preso dei colpi e si riposeranno per cercare di recuperare in vista del Siena, anche Celiento e Coccolo saranno preservati in vista del posticipo di lunedì".  Sulla partita con la Recanatese: "Siamo riusciti a fare due gol, questo è positivo, ed è positivo anche che non abbiamo subito reti, paradossalmente abbiamo concesso qualcosa in più rispetto alle gare precedenti, ma qualcuno come reparto o come singolo è riuscito a metterci una pezza".

Sulle condizioni di Corazza: "Non c'è nessuna lesione ma bisogna valutare come si evolve l'affaticamento". Toscano ha dribblato la domanda sul preparatore dei portieri Flavoni, dato in bilico secondo voci di corridoio.

La squadra cala nel secondo tempo? "Sono molto importanti i cambi, dobbiamo recuperare tutti gli infortunati al 100%, mi basterebbe una squadra con la giusta intensità per 70 minuti, in campo ci sono anche gli avversari e in alcuni momenti si può e si deve rifiatare". Il tecnico è tornato sulla previsione di un "campionato equilibrato, dove tutte le squadre prima o dopo avranno momenti di difficoltà, non ci sarà nessuno che ammazzerà il girone". "Il rigore di Stiven Shpendi?  Gli avevo detto io di calciare un eventuale rigore perché è freddo e spensierato, i giovani ti danno freschezza ed imprevedibilità in particolare nei momenti non positivi, ma dobbiamo recuperare tutti gli attaccanti al 100%. Saber e Chiarello possono anche giocare insieme".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la Coppa Toscano vara un 'Cesena 2': "Con la Fermana un allenamento, ma vogliamo passare il turno"

CesenaToday è in caricamento