Cesena, la nave continua ad affondare: è sconfitta anche a Cagliari

Il Cesena continua a sprofondare verso la serie B. La truppa di Di Carlo incappa nell'ennesima sconfitta di questo campionato e vede allontanarsi sempre di più il miraggio della salvezza.

Il Cesena continua a sprofondare verso la serie B. La truppa di Di Carlo incappa nell'ennesima sconfitta di questo campionato e vede allontanarsi sempre di più il miraggio della salvezza. L'unica vittoria, quella contro il Parma, risale ormai a cinque mesi fa. Un po' poco per sperare di restare in serie A. Il Cavalluccio viene sconfitto 2-1 dal Cagliari di Gianfranco Zola, subentrato a Zeman due giornate fa: i sardi, con questa vittoria, risalgono invece in classifica. Cesena tristemente ultimo proprio insieme al Parma.

AGGRESSIONE AI TIFOSI - Prima del match vigliacca aggressione di un gruppo di ultras cagliaritani ad un gruppo di tifosi bianconeri che, tranquillamente, stavano mangiando un panino prima di dirigersi verso il Sant'Elia. Qui l'articolo

IL CESENA FINISCE SU EBAY - Alla luce dell'ennesima sconfitta del Cavalluccio, un tifoso bianconero ha deciso di mettere in vendita su eBay la società

IL MATCH - Un Cesena molto rinunciatario nel primo tempo. Meno di mezz'ora è bastato al Cagliari di Gianfranco Zola di archiviare la pratica contro i bianconeri. Mimmo Di Carlo alla vigilia della sfida salvezza chiedeva ai suoi cuore e spirito di squadra. Purtroppo si è visto solamente a sprazzi, con le occasioni più importanti partite dai piedi di Brienza. Padroni di casa aggressivi fin dai primi minuti, con un pressing molto alto su tutti i portatori di palla bianconeri. Dopo appena nove minuti la prima svolta del match, con il fallo di Giorgi su Ekdal in area di rigore. Dal dischetto, Joao Pedro prima si è fatto ipnotizzare da Leali, ma sulla ribattuta lo stesso attaccante ha servito il pallone in rete.

Immediata la replica dei bianconeri, con un calcio di punizione di Brienza neutralizzato da Brkic. Al 27, dopo una fase di gioco soporifera e caratterizzata da molti falli, la squadra di Zola ha trovato il 2-0 con Donsah, che ha trafitto l'estremo difensore bianconero con un destro angolato al termine di un bel triangolo con Joao Pedro. Al 46' Cagliari vicinissimo al 3-0, con Dessena anticipato da Magnusson sulla linea di porta. Sul capovolgimento di fronte Cascione non ha trovato la porta da buona posizione.

Cesena più intraprendente ad inizio ripresa con il solito Brienza, vicinissimo al 2-1 in due occasioni, la prima al 48' e la seconda al 55'. Nove giri di lancette più tardi il fantasista numero 11 ci ha riprovato un tiro a giro con l'esterno sinistro, con la sfera che si è spenta di poco a lato, alla sinistra di Brkic. Al 71' occasione per i sardi, con una botta di Longo di poco alta sopra la traversa al termine di un'azione di contropiede. Al 79' ancora Cagliari pericoloso, con una conclusione potente, ma centrale di Caio Rangel, deviato in angolo da Leali. Nei minuti finali assalto finale del Cesena, con il gol della bandiera firmato dal migliore dei suoi, Brienza, abile a capitalizzare un cross della destra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento