menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pompignoli (Lega): "Tariffa agevolata servizio idrico per i comuni montani"

Pompignoli sollecita una revisione della norma per estendere a tutti i comuni della zona l’applicazione della tariffa idrica agevolata.

Il consigliere regionale della Lega, Massimiliano Pompignoli, riprende la recente nota del sindaco di Bagno di Romagna sulla necessità di “mettere mano” alle modalità di applicazione della Legge Regionale 25/99 in materia di tariffa agevolata del sistema idrico integrato per le zone montane. "Attualmente - spiega il consigliere nella premessa dell’interrogazione - l’applicazione dell’agevolazione tariffaria è da ricondurre  alla sussistenza di particolari condizioni di disagio socio-economico, consistenti nel più elevato indice di vecchiaia e nella più alta percentuale di ultra sessantacinquenni con l’indice di dipendenza economica maggiore".

Stante questo indirizzo, Pompignoli denuncia come l’agevolazione tariffaria oggi venga applicata nella provincia di Forlì-Cesena solo per i comuni di Portico e San Benedetto, Premilcuore, Tredozio e Verghereto. Una situazione “palesemente erronea e ingiusta, tanto da porsi in violazione della legge stessa e creare iniquità fra imprese e cittadini con gli stessi diritti e gli stessi interessi”. Stigmatizzando come tale impostazione, “fondata essenzialmente su criteri socio/economici e non su fasce territoriali”, crei “una situazione di ingiustizia e un’evidente disparità di trattamento”, Pompignoli sollecita una revisione della norma per estendere a tutti i comuni della zona l’applicazione della tariffa idrica agevolata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento