energia

Dal risparmio energetico nelle scuole 58mila euro di incentivi per il Comune di Cesena

La somma erogata rientra nell’ambito degli incentivi previsti dal decreto “Conto Termico”, a cui il Comune, con il supporto tecnico di Energie per la Città Spa, ha candidato gli interventi di efficientamento energetico realizzati sugli impianti di quattro scuole

Risparmiare energia conviene. Il Comune di Cesena ha ricevuto 58mila euro da Gse (Gestore dei Servizi Energetici), la società controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che eroga incentivi per la produzione di energia da fonti rinnovabili. La somma erogata rientra nell’ambito degli incentivi previsti dal decreto “Conto Termico”, a cui il Comune, con il supporto tecnico di Energie per la Città Spa, ha candidato gli interventi di efficientamento energetico realizzati sugli impianti di quattro scuole: le elementari Carducci, Fiorita, Ronta e la materna Fiorita.

“In tutte le quattro scuole – spiegano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore alle Politiche Ambientali Lia Montalti – nel corso del 2013 sono stati installati nuovi generatori di calore a condensazione e il loro funzionamento è sorvegliato attraverso un sistema di telecontrollo.  Queste innovazioni hanno permesso di risparmiare circa il 40% nel consumo di gas rispetto agli anni precedenti. Già questo è un ottimo risultato che ora viene corroborato dal contributo assegnatoci. Ma il programma di riqualificazione energetica degli edifici scolastici non si ferma qui: quest’estate sono stati eseguiti altri 9 interventi per migliorare l’efficienza energetica che, naturalmente, candideremo agli incentivi del conto termico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal risparmio energetico nelle scuole 58mila euro di incentivi per il Comune di Cesena

CesenaToday è in caricamento