Le richieste degli artigiani: "Più formazione su reti, innovazione e internazionalizzazione"

Le aziende chiedono di avviare percorsi di formazione "ad hoc" brevi e intensivi per gruppi di imprenditori in specie per le aziende unimprenditoriali

Foto di repertorio

Reti, innovazione, internazionalizzazione: sono i settori formativi in cui cresce la domanda delle imprese artigiane cesenati. La crisi strutturale dell'economia impone una rivisitazione delle strategie a supporto delle aziende fa cui quella della formazione, pilastro imprescindibile per la crescita delle imprese, soprattutto quelle di ridotte dimensioni, nella quale si sopperisce alla moltiplicazione del personale con quella delle competenze.

Partendo da questo dato di fatto Form. Art, Agenzia Formativa di Confartigianato-Imprese Emilia-Romagna ha svolto una indagine statistica per analizzare necessità e bisogni di artigiani e piccole-medie imprese della nostra regione, con un campioen che comprende imprese del Cesenate. L’Osservatorio, realizzato nel corso degli ultimi 18 mesi, è stato finalizzato all’analisi approfondita e circostanziata dei bisogni di formazione e di servizi delle piccole-medie imprese associate alla Confartigianato Federimprese Emilia-Romagna. Ha interessato i 10 territori provinciali fra cui il Cesenate e 10 aree produttive: costruzioni, agroalimentare, moda e benessere, meccanica leggera, sistemi dell’abitare, ict, legno-arredo, impiantistica, tessile, meccanica di produzione e autotrasporti; sono state coinvolte tutte le associazioni territoriali di Confartigianato Imprese Emilia-Romagna. L’indagine ha utilizzato gli strumenti metodologici del focus group e del questionario. Sono state coinvolte oltre 100 piccole e medie imprese con i focus group (uno o più focus per ogni settore produttivo) e circa 600 aziende attraverso la somministrazione dei questionari.

Dall’osservatorio emergono chiaramente tre tematiche di interesse: reti, innovazione e internazionalizzazione. Le aziende chiedono di avviare percorsi di formazione "ad hoc" brevi e intensivi per gruppi di imprenditori in specie per le aziende unimprenditoriali: organizzare incontri di più imprese per settori o territori sui temi dell’innovazione con testimonial di aziende di successo: creare un equipe di pluriservizio (esperti di organizzazione, psicologi, sociologi, esperti di organizzazione e gestione) da porre a disposizione delle imprese e/o delle reti di impresa: avviare iniziative specifiche di formazione innovazione e sviluppo con reti di imprese (per settori produttivi e territori) fra quelle che si sono dette disponibili".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2011 è stata privilegiata l’analisi delle province di Cesena, Modena, Imola, Parma e Ravenna, approfondendo 96 corsi, 114 aziende e 478 utenti rispettivamente interessati e coinvolti. Nel 2012 su un totale di 273 corsi, 299 aziende e 2.017 utenti, sono stati analizzati i corsi delle province di Bologna, Cesena, Imola e Ravenna, approfondendo 142 corsi, 161 aziende e 1.063 utenti partecipanti. In sintesi emerge una generale risposta positiva circa i percorsi formativi realizzati sia da parte dei partecipanti sia da parte delle imprese con conseguenze significative sulla maggiore efficienza e su una migliore organizzazione delle imprese. Sono elementi questi che dimostrano come la formazione possa essere un’attività tutt’altro che autoreferenziale. E’ inoltre chiara la richiesta delle aziende di avere supporto e formazione su quelle tematiche che sentono maggiormente urgenti per rendere competitiva la propria attività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento