Si alza sempre la tensione in città tra forze estreme: volantini contro Casa Pound

A Cesena sono spuntati dei volantini con nome e cognome di chi avrebbe avviato una trattativa e l'indirizzo dell'eventuale sede

Si alza sempre di più la tensione in città tra forze estreme. Dopo la voce che Casa Pound stia cercando una sede a Cesena e, di riflesso, l'invito del Partito Democratico a tutti i proprietari di case a non affittare al movimento di estrema destra, a Cesena sono spuntati dei volantini con nome e cognome di chi avrebbe avviato una trattativa e l'indirizzo dell'eventuale sede. Gli scritti - a firma di antifasciste e antifascisti - sono stati affissi sui muri del centro città con un'ultima frase "Facciamogli sapere come la pensiamo. Le sedi fasciste non le vogliamo" che potrebbe suonare un po' equivoca, o se non altro qualcuno potrebbe interpretarla un po' troppo liberamente e magari tradurre quel pensiero in fatti. Il confine, purtroppo, in questi casi, la Storia ce lo insegna, è sottilissimo. Basta una provocazione di troppo, un passo falso per andare dall'altra parte, luogo da cui poi si fa fatica a uscire. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento