Cronaca

Violente rapine ai danni di due giovani e del titolare del minimarket etnico, si chiude il cerchio: 2 arresti

Su di loro pende l'accusa di due gravi fatti, il primo accaduto lo scorso febbraio, ed il secondo ad agosto. Arrestati da Polizia e Carabinieri, ora sono entrambi nel carcere di Forlì

Si chiude il cerchio sui presunti responsabili di due gravi fatti accaduti a Cesena. Un'azione congiunta di Polizia di Stato e Carabinieri ha portato all'arresto di due persone, accusate di essere autori di due rapine messe in atto in città negli scorsi mesi. I poliziotti della squadra giudiziaria e i carabinieri del nucleo operativo, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Forlì, hanno arrestato un quarantatreenne ed un quarantaduenne, entrambi originari del Marocco, già noti alle Forze dell’Ordine.

Su di loro pende l'accusa di due gravi fatti, il primo accaduto lo scorso febbraio quando due giovani, in pieno centro, furono aggrediti anche con dei pugni, e rapinati di un telefono cellulare e di un paio di scarpe. Il tempestivo intervento delle forze dell'ordine aveva permesso di bloccare sul fatto i due, denunciati in stato di libertà per rapina in concorso. Il quarantaduenne era anche stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e per non avere ottemperato al provvedimento di espulsione ed ordine di lasciate il territorio nazionale.

Il secondo episodio invece è quello che aveva colpito il titolare di un minimarket etnico, lo scorso agosto. I due avevano fatto irruzione nell'esercizio commerciale, si erano impossessati della somma di denaro presente in cassa, spaccando svariate bottiglie presenti sugli scaffali e colpendo con pugni e spintoni il malcapitato negoziante. Il pronto intervento di una pattuglia dei carabinieri aveva permesso l’arresto in flagranza di reato del quarantatreenne, mentre il complice, sebbene datosi alla fuga, era stato identificato e successivamente denunciato in stato di libertà.

Il quadro indiziario ha portato il Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Forlì ad emettere una richiesta di misura cautelare al Giudice per le Indagini Preliminari. Quest'ultimo ha sposato il quadro accusatorio emettendo per entrambi la misura cautelare della custodia in carcere. Da qui, l’operazione congiunta della Polizia e Carabinieri volta a rintracciare il quarantaduenne, arrestato ed accompagnato nel carcere di Forlì, dove già si trovava rinchiuso il complice quarantatreenne al quale è stata notificata l’ulteriore misura di custodia carceraria.
    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violente rapine ai danni di due giovani e del titolare del minimarket etnico, si chiude il cerchio: 2 arresti

CesenaToday è in caricamento