Venerdì una conferenza sul rischio sismico in Romagna

Stefania Danesi è un'esperta nella progettazione, istallazione e manutenzione delle reti di monitoraggio sismico e negli studi di attività sismica

Quali sono i rischi sismici nella nostra regione e in Italia? Quanto sono prevedibili i terremoti e i maremoti? Come bisogna organizzarsi per una corretta prevenzione in merito alle drammatiche risultanze di fenomeni legati sismicità della terra? Quali studi si effettuano per dare risposte a questi quesiti?
 
Interverrà su questi temi – venerdì 16 febbraio alle ore 17 nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana – la ricercatrice dell’Istituto Italiano di Geofisica e Vulcanologia, sezione di Bologna,  Stefania Danesi, invitata a Cesena, città di cui è originaria, dall’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana nell’ambito della rassegna ANDATA e RITORNO, Conferenze con gli studiosi romagnoli che si sono affermati in Italia e nel mondo. 

Stefania Danesi, esperta nella progettazione, istallazione e manutenzione delle reti di monitoraggio sismico e negli studi di attività sismica in relazione alle dinamiche glaciali delle aree polari (oltreché autrice di numerose pubblicazioni in Italia e all’estero), parlerà espressamente de “Il rischio sismico: verso una cultura della prevenzione”.

“L’Italia - afferma Stefania Danesi - è un Paese ad alto rischio sismico per le sue caratteristiche geologiche e geodinamiche, per la densità di popolazione, per il suo smisurato e inestimabile patrimonio storico e culturale. D’altra parte, l’Italia è anche un Paese che vanta una tradizione di eccellenza per lo studio dei fenomeni geofisici legati agli eventi sismici e vulcanici. La consapevolezza della  pericolosità  di terremoti  potenzialmente  distruttivi ci interpella necessariamente come cittadini e come persone di cultura e di scienza in un’ottica di mitigazione del rischio e di tutela delle generazioni future e delle ricchezze impareggiabili del nostro territorio”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento