menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali ancora in azione, il "velo ok" sradicato finisce in braccio alla statua di Giulio Cesare

I dissasuori di velocità arancioni, tanto richiesti dai residenti, tornano nel mirino dei vandali. La foto spopola sui social

Continua la "guerra" ai "velo ok". I vandali sono tornati in azione contro quelli che sono diventati ormai i bersagli preferiti di automobilisti evidentemente non troppo ligi alle regole. In viale della Resistenza a Savignano, all'altezza del centro sportivo Seven un "velo ok" è stato sradicato e messo in braccio alla statua di Giulio Cesare, che si trova di fianco al ponte romano, nel borgo San Rocco. La foto è diventata virale e sta letteralmente spopolando sui social. 
I "velo ok" sono di fatto una serie di "scatole vuote" identificate come colonnine per il rilevamento della velocità. Per essere funzionanti, deve essere posizionato dentro un autovelox mobile che rileva la velocità, il cui superamento viene contestato sul posto dalla Polizia Municipale. Questi dissuasori di velocità sono stati richiesti a gran voce dai residenti delle zone interessate da vie a nscorrimento veloce, ma si confermano altrettanto odiati da alcuni automobilisti che stanno letteralmente bersagliando le colonnine arancioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento