menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taglio del nastro per l'ufficio turistico: Sarsina attende il popolo del pleinair

L'incontro si è svolto nel locale dello Iat, al piano rialzato: la sala dell'incontro ha il pavimento in vetro che illumina suggestivi reperti archeologici sottostanti ed il locale è impreziosito dal percorso della immaginifica mostra di Lucio Cangini "L'uomo della Sindone e il dramma sacro".

E' stato inaugurato sabato l'ufficio turistico di Sarsina alla presenza di sindaco di Sarsina, Luigino Mengaccini, l'assessore Gianluca Suzzi, il sindaco di Mercato Saraceno Monica Rossi, l'assessore Raffaele Giovannini, il presidente e operatori della Pro Loco di Sarsina, e il presidente del Cammino di San Vicinio Michele Buldrini. L'incontro si è svolto nel  locale dello Iat, al piano rialzato: la sala dell'incontro ha il pavimento in vetro che illumina suggestivi reperti archeologici sottostanti ed il locale è impreziosito dal percorso della  immaginifica mostra di Lucio Cangini "L’uomo della Sindone e il dramma sacro".

Il capo ufficio tecnico comunale, Mauro Fabbretti, ha illustrato le nuove attrezzature audio-video-informatiche dotate all'ufficio turistico grazie ad un progetto della Strada dei Vini e dei Sapori nel Programma di Sviluppo Rurale su Bando Gal L'Altra Romagna, a cui ha co-partecipato il Comune di Sarsina; nonchè la cartellonistica prodotta per l'ingresso di Sarsina nel percorso turistico enogastronomico riconosciuto dalla Regione. Roy Berardi, per la Strada dei Vini e dei Sapori, ha illustrato contenuti turistici e strategie territoriali per approcciare attenzione e ascolto da parte del nuovo turista, un viaggiatore motivato, goloso, curioso, mettendo a disposizione il contributo fattivo della strada che assieme agli altri partner pubblici e privati del distretto sappiano "parlare" alla nuova domanda turistica.

Berardi ha anche elogiato "la lungimiranza del Comune di Sarsina per la realizzazione dell'area attrezzata di sosta per camper, intervento importante per intercettare il flusso del 'popolo del pleinair', quel turismo itinerante che - anche grazie al comodo approdo dalla E45 - può portare benefici diretti a ricettività ed esercizi pubblici cittadini". Il bel pomeriggio sarsinate si è concluso con un beneaugurante brindisi-degustazione organizzato dalla Strada dei Vini e dei Sapori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento