Turisti litigano per i troppi drink della moglie e lasciano l'hotel dimenticandosi della figlioletta

Nel litigio in famiglia, anche in albergo in vacanza, ne fa le spese la bimba di tre anni, “dimenticata” in hotel dai genitori

Nel litigio in famiglia, anche in albergo in vacanza, ne fa le spese la bimba di tre anni, “dimenticata” in hotel dai genitori troppo presi dalla foga della lite. Per fortuna dopo pochi minuti si sono avveduti dell'assenza e sono immediatamente rientrati in hotel a riprendersi la pargola. E' uno dei tanti interventi per lite, forse un po' più particolare dei soliti, su cui il posto di Polizia di Cesenatico è dovuto intervenire con una pattuglia. In questi casi i poliziotti si ritrovano a fare più che altro da pacieri e mediatori.

Nel weekend un albergatore di Cesenatico ha dovuto chiamare la Polizia perché una famiglia di turisti stranieri non voleva saldare gli “extra”, non riconosciuti come spese fatte dal capofamiglia, che poi ha dovuto ricredersi quando ha capito che le consumazioni (per la maggiore drink a base di superalcolici) erano imputabili alla moglie, evidentemente con il vizio di alzare un po’ troppo il gomito. In tutto questo, per l’esasperazione dovuta alla situazione, la coppia è partita per rientrare al paese d’origine dimenticando però la figlioletta di tre anni in albergo, per poi fortunatamente accorgersene quasi subito e ritornare a prenderla, mentre la bimba era comunque rimasta sempre al sicuro in custodia all’esercente che, comunque, ha nuovamente coinvolto la Polizia per l’imperdonabile ulteriore “distrazione” di quei clienti. Altra lite in famiglia, risolta sul posto, è avvenuta in un albergo della zona di Villamarina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento