Tassa di soggiorno al via a Cesenatico: si paga dai 30 centesimi ai 3 euro a persona

Il Comune di Cesenatico, come era stato ormai ampiamente annunciato, ha varato l'introduzione della tassa di soggiorno, fissando puntualmente le tariffe

Il Comune di Cesenatico, come era stato ormai ampiamente annunciato, ha varato l'introduzione della tassa di soggiorno, fissando puntualmente le tariffe. Rimasto uno degli ultimi Comuni a non aver attuato l'imposta (che resta opzionale e non obbligatoria) , nella mattinata di lunedì la Giunta comunale ha approvato le tariffe  dell’imposta di soggiorno che per l’anno in corso vedrà un’applicazione dal 15 novembre al 15 dicembre. Dal 15 dicembre l’imposta tornerà ad essere a zero. Per il 2018 l’introduzione di imposta partirà dal 1° maggio fino al 30 settembre. Per il Comune, “sarà minima al fine di non generare grosse variazioni durante gli eventi de “Il Pesce fa festa” e il periodo di Natale”, spiega una nota.

Lo scorso 27 luglio il Consiglio comunale aveva approvato il regolamento per l’introduzione dell’imposta di soggiorno dopo che il Parlamento ne aveva autorizzato la possibilità di reintroduzione con l’approvazione della legge n.96 del 21 giugno. Trascorsi i sessanta giorni, come previsto dallo Statuto del contribuente, l’Amministrazione comunale ha lavorato per la definizione delle tariffe da applicare alle varie strutture ricettive presenti nel territorio comunale.

Le tariffe variano dai 0,30 euro per le piazzole dei campeggi, ai 3,00 euro previsti per gli hotel a 5 stelle. La tariffa prevista per gli hotel a tre stelle è di 1,50 euro al giorno, 0,70 centesimi invece per gli appartamenti e gli hotel a 1 stella, 0,50 per gli ostelli, 1,00 euro per gli hotel a 2 stelle e i bed and breakfast.

Come previsto dal regolamento l’imposta si pagherà per i primi sette giorni di permanenza con una serie di esenzioni per gli under 14, i diversamente abili e altre categorie previste dal regolamento.
Nel mese di ottobre l’amministrazione ha incontrato le associazioni all’interno del tavolo del turismo per informare del nuovo percorso e raccogliere indicazioni e osservazioni sia sulle tariffe che sul regolamento.  Per quest’ultimo saranno previste alcune modifiche che saranno sottoposte al vaglio del consiglio comunale entro la fine dell’anno.

“Come previsto a luglio – affermano il Sindaco Gozzoli e l’Assessore al Turismo Morara – abbiamo provveduto all’approvazione delle tariffe per consentire l’applicazione dell’imposta già a partire dal 2017. Le tariffe sono in linea con le altre località della costa romagnola e in particolare con i Comuni di Cervia e Gatteo. Nelle prossime settimane proseguirà il confronto sul regolamento sul quale le associazioni hanno avanzato alcuni emendamenti che l’amministrazione valuterà prima di riportarlo in consiglio comunale. 

Tutti i proventi dell’imposta saranno rendicontati sul sito del Comune di Cesenatico e saranno spesi per promozione, eventi e interventi in ambito turistico così come previsto per legge. Come previsto da regolamento sarà istituito un tavolo tecnico di confronto con le Associazioni di categoria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento