rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Una task force per rimettere in sesto le strade, nel 2022 un totale di 5.500 interventi per 1,6 milioni

L'assessore ai Lavori pubblici Christian Castorri: "Il 2023 si aprirà nel segno di una piena continuità, in relazione alle piccole manutenzioni e riguardo alle opere di asfaltatura"

Oltre 5.500 interventi eseguiti dai cantonieri, da piazza del Popolo alla frazione di Bulgaria, a cui si sommano i lavori di asfaltatura e realizzazione di nuove pavimentazioni stradali effettuati per conto del Comune da ditte esterne. È questo il dato che caratterizza il notevole lavoro eseguito su tutto il territorio di Cesena dai Lavori Pubblici del Comune con lo scopo di migliorare la viabilità e di rispondere alle necessità condivise dai Quartieri, dai singoli cittadini o da gruppi di residenti. Grazie agli importi stanziati nel corso del 2022, ben 1.650.000 euro, sono stati eseguiti lavori di asfaltatura per un totale di 73.000 metri quadrati complessivi, previo risanamento delle aree ammalorate con bynder per circa 18.000 metri quadrati. In più, Hera ha seguito lavori di asfaltatura di 12.500 metri quadrati.

“Il territorio comunale di Cesena – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Christian Castorri – è molto esteso e richiede un impegno non trascurabile sul fronte delle asfaltature, delle manutenzioni ordinarie e straordinarie, a cui si sommano tutti gli interventi che attiviamo nell’immediato a seguito di emergenze di vario tipo o di eventi naturali, come nevicate o forti piogge. Nel corso dell’ultimo anno, grazie all’importante e continuo lavoro eseguito dalla squadra dei cantonieri, abbiamo cercato di dare una concreta risposta alle tantissime segnalazioni presentate ai nostri uffici, anche tramite il portale CesenaSegnala,intervenendo in modo omogeneo su tutto il territorio, con particolare attenzione riservata alle aree maggiormente ammalorate, ai tratti stradali attraversati quotidianamente dai mezzi pesanti e alle situazioni di rischio”.

Chiusura delle buche, sistemazione di marciapiedi e degli argini del fiume, ripristino delle pavimentazioni e abbattimento delle barriere architettoniche, pulizia dei pozzetti, taglio dell’erba, mitigazione dei dissesti, messa in sicurezza delle zone franose, rifacimento degli asfalti e miglioramento della regimentazione delle acque. Agli interventi di manutenzione si sommano poi i servizi emergenziali dovuti a neve, pioggia e ghiaccio che richiedono un pronto intervento al fine di scongiurare situazioni di rischio, garantendo il funzionamento di tutti i servizi fondamentali.

“Il 2022 tuttavia – prosegue l’assessore – pur essendo staro caratterizzato da numeri importanti sul fronte dei lavori di asfaltatura, assicurati da notevoli investimenti che come giunta abbiamo deciso di destinare a questi interventi, è stato un anno critico a causa dell’incremento dei prezzi delle materie prime che ha rallentato il nostro Piano lavori di circa il 30 per cento. Il 2023 si aprirà nel segno di una piena continuità, in relazione alle piccole manutenzioni e riguardo alle opere di asfaltatura, che sarà garantita anche grazie alla collaborazione dei Quartieri, che ci segnalano le situazioni più critiche, e dei cittadini, soprattutto di coloro che vivono in zone decentrate”.

Assessore ai Lavori Pubblici Christian Castorri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una task force per rimettere in sesto le strade, nel 2022 un totale di 5.500 interventi per 1,6 milioni

CesenaToday è in caricamento