rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cronaca Savignano sul Rubicone

30 secondi di terrore e il lago di sangue, Tamara a La vita in diretta: "Ho pensato di morire, ho ancora paura"

"Pensate se rientrate a casa e qualcuno tenta di uccidervi, è accaduto a Tamara", ha detto il giornalista Alberto Matano, padrone di casa della celebre trasmissione di Rai Uno

"Ho paura, è difficile dimenticare quei momenti, anche un semplice rumore mi fa sobbalzare, rivedo quella scena ogni volta che rientro a casa". Venerdì pomeriggio Tamara Cantelli ha vissuto quei lunghissimi 30 secondi di terrore davanti alle telecamere Rai de "La vita in diretta". A Savignano è arrivata la giornalista Filomena Leone per riaccendere i riflettori sulla vicenda datata 1 Febbraio, sono trascorsi 3 mesi da quella feroce aggressione nel centro della cittadina.

"Pensate se rientrate a casa e qualcuno tenta di uccidervi, è accaduto a Tamara", ha detto il giornalista Alberto Matano, padrone di casa della celebre trasmissione di Rai Uno che apre degli spaccati sulle storie di cronaca nera. "Tamara ancora non si spiega la ragione", ha sottolineato il conduttore. La speaker radiofonica di Radio Gamma fu aggredita all'interno della sua abitazione, subito dopo essere rientrata in casa. Un malvivente non si fece scrupoli, accoltellando al polso la donna, oltre a strapparle la borsetta, prima di darsi alla fuga.

Tamara ha rivissuto quei momenti: "Entro in casa e richiudo, quando apro perchè ha suonato il campanello, una persona mi si fionda addosso in maniera schizofrenica, vedo il coltello e istintivamente provo a farmi scudo con la borsetta. Mi recide il polso e scappa, ho visto un lango di sangue e ho pensato che era arrivato il mio momento". Sono stati 30 secondi di terrore, "Tamara ha rischiato di morire per 80-90 euro", viene sottolineato nel servizio. L'inviata Filomena Leone ha sottolineato che la speaker "sta facendo un percorso lungo di riabilitazione. Questa è stata una aggressione fisica e psicologica, ogni volta che supera la soglia di cosa rivive quei momenti terribili. Il malvivente non è stato ancora trovato". Infine la nota di speranza: "Dopo 3 mesi e 3 interventi Tamara tornerà (sabato) al suo lavoro in radio". 



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

30 secondi di terrore e il lago di sangue, Tamara a La vita in diretta: "Ho pensato di morire, ho ancora paura"

CesenaToday è in caricamento