Spaccia eroina in una comunità: dagli arresti domiciliari finisce in carcere

Secondo quanto appurato dagli investigatori, le cessioni si sarebbero consumate tra il 25 gennaio e il 6 febbraio scorsi

Un 39enne cesenate, già noto alle forze dell'ordine per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio e agli arresti domiciliari in una comunità terapeutica nel Cesenate, è stato arrestato dai Carabinieri di Sogliano giovedì scorso con l'accusa di aver ceduto ad almeno due ospiti della comunità dell'eroina. Secondo quanto appurato dagli investigatori, le cessioni si sarebbero consumate tra il 25 gennaio e il 6 febbraio scorsi. L'uomo avrebbe dovuto scontare nella comunità gli arresti domiciliari, dove si trovava dal 5 maggio scorso, fino al prossimo 6 luglio. Su disposizione dell’Ufficio di Sorveglianza di Bologna, che ha sospeso la misura alternativa detentiva, il 39enne è stato portato in carcere a Forlì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento