15 furti in 9 anni, la disperazione dei titolari del bar: "Non sappiamo più come fare"

I filmati delle telecamere sono ora al vaglio dei Carabinieri, mentre i proprietari hanno già esposto denuncia contro ignoti

Il quindicesimo furto nel giro di nove anni, anche se questa volta è stato "solo" tentato. Oramai sono rassegnati i titolari del bar Eni cafè sulla Secante, che non sanno più cosa inventarsi per tenere alla larga i malviventi. "L'anno scorso abbiamo subito tre furti nel giro di 20 giorni - racconta Francesco, il titolare del bar - Questa volta ci è andata anche "bene": non sono riusciti a rubare niente". La spaccata al locale è avvenuta all'1.30 nella notte tra martedì e mercoledì, quando due persone, riprese dalle telecamere del bar, hanno sfondato la porta a vetri scorrevole dell'attività prima utilizzando un tavolo trovato nel retro del locale, poi prendendo la rincorsa e sferrando calci alla vetrata.

L'allarme non è scattato, per motivi ancora non ben definiti. I titolari hanno ricevuto la chiamata dei Carabinieri, che passavano dal bar per un giro di perlustrazione. "Ormai quando sentiamo suonare il telefono nel cuore della notte sappiamo già cosa significa", spiega rassegnato Francesco. Una volta all'interno, i proprietari si sono accorti che i due intrusi non erano riusciti a portare via nulla. La cassa era stata svuotata la sera prima, mentre sigarette e altri oggetti che solitamente sono preda di furto erano protetti da una lastra d'acciaio con lucchetto. I due, infatti, sono rimasti all'interno del locale per meno di cinque minuti, andandosene poi a mani vuote. "Probabilmente dovrò sostituire la porta, non credo si possa aggiustare di nuovo. La spesa si aggirerà almeno sui tremila euro", commenta il titolare facendo la conta dei danni. I filmati delle telecamere sono ora al vaglio dei Carabinieri, mentre i proprietari hanno già esposto denuncia contro ignoti. 

bar-secante-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento