“Siamo nati per camminare”: i bimbi del Piedibus incontrano il sindaco

Giubbotti gialli e cappellini bianchi: hanno mostrato tutto il loro entusiasmo i bambini del Piedibus arrivati in Comune nella mattinata di mercoledì per il momento conclusivo della campagna “Siamo nati per camminare”

Giubbotti gialli e cappellini bianchi, facce allegre e gambe in spalla: hanno mostrato tutto il loro entusiasmo i bambini del Piedibus arrivati in Comune nella mattinata di mercoledì per il momento conclusivo della campagna “Siamo nati per camminare”, promossa dalla Regione Emilia – Romagna e da numerosi Comuni (fra essi, Bologna, Reggio Emilia, Modena, Forlì, Cesena, Ferrara, Rimini, Ravenna, Imola, Casalecchio di Reno, Parma Cervia e Faenza) per promuovere fra i bambini una maggiore mobilità pedonale a partire dai percorsi verso le scuole anche con l'utilizzo dei Piedibus.

Una cinquantina i bambini presenti, alunni delle scuole elementari di Ronta e del Carducci, che idealmente rappresentavano tutti gli altri alunni delle scuole di Cesena coinvolti nell’iniziativa. Sono loro gli autori delle centinaia di cartoline colorate inviate al Sindaco per chiedere una città più rispettosa di chi cammina. E ad accoglierli c’era proprio il Sindaco Paolo Lucchi insieme all’Assessore all’Ambiente Lia Montalti, che hanno ringraziato i bambini per i messaggi inviati e hanno consegnato loro la lettera di risposta. I piccoli camminatori, poi, sono scesi in piazza, dove hanno messo in mostra i loro lavori, ‘appendendoli’ lungo via Zeffirino Re, e distribuito ai passanti le cartoline di “Siamo nati per camminare”.

 “Voi avete le idee chiare – scrivono Sindaco e Assessore -  per migliorare la città: chiedete meno auto;  di poter  andare a scuola a piedi, in sicurezza, insieme agli amici;  più spazi verdi e meno riservati solamente alle auto; ,che chi si sposta in bici possa farlo correndo meno pericoli. I vostri consigli sono adatti anche per chi ha voglia di cambiare in meglio la propria salute imparando le abitudini che, oltre a rispettare l'ambiente, prima di tutto ci allungano la vita: sentirsi liberi, fare più movimento all'aria aperta e stare meno chiusi in casa davanti al computer, stare più vicini alle altre persone, ammirare la bellezza del posto dove abitiamo, conoscerlo meglio e, perché no, vincere la pigrizia e accettare anche qualche piccola fatica in più per prendersene cura. La vostra presenza nelle strade a piedi e in bicicletta insieme a quella di tanti, piccoli e grandi, che in silenzio lo hanno sempre fatto e continuano a farlo, è un esempio da imitare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento