Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Si torna a battagliare in Consiglio comunale: si parla del programma di mandato del sindaco

Il Consiglio comunale di Cesena torna a riunirsi giovedì. Questa seduta segna il rientro dei gruppi di opposizione, che riprendono la partecipazione ai lavori del Consiglio dopo più di tre mesi di 'Aventino'

Il Consiglio comunale di Cesena torna a riunirsi giovedì. Questa seduta  segna il rientro dei gruppi di opposizione, che riprendono la partecipazione ai lavori del Consiglio dopo più di tre mesi di ‘Aventino’. In assenza di interpellanze, il Consiglio del 2 marzo prenderà il via direttamente con la seconda sessione di lavori, fissata per le ore 15.  
I primi punti all’ordine del giorno sono la surroga del dimissionario Vittorio Valletta, capogruppo Cesena Siamo Noi, che verrà sostituito da Vania Santi, e quella di Gilberto Zoffoli di Libera Cesena nell’ambito del Consiglio dell’Unione Valle Savio.

A seguire il dibattito per l’approvazione del documento di attualizzazione degli indirizzi politici per il mandato amministrativo 2014-2019. Fra gli altri provvedimenti sottoposti all’esame del Consiglio il riconoscimento di un debito fuori bilancio; la prima variazione al bilancio di previsione 2017-2019; il progetto preliminare per l’installazione (in deroga alle previsioni del Prg) di una struttura prefabbricata per automezzi presso la nuova sede sovracomunale della Protezione Civile in via Parri; la presa d’atto dell’intesa Stato Regione riguardante la Variante al Prg dello studentato che l’Università di Bologna realizzerà all’Ex Zuccherificio; il nulla osta del premesso di costruire in deroga alla Casa di Cura Malatesta Novello; il diniego alla proposta di un accordo di programma in Variante al Prg relativo a un’area di trasformazione a Case Frini.
 
Particolarmente corposa la sessione dedicata alla discussione delle mozioni e degli ordini del giorno proposti dai gruppi: ben 9 i documenti all’esame. Sette mozioni sono state presentate dal gruppo Libera Cesena e riguardano misure e indirizzi urgenti di metà mandato sui seguenti temi: trasparenza e partecipazione; sicurezza e tutela dei cittadini; sicurezza del territorio; fiscalità locale e sviluppo economico; urbanistica, infrastrutture e mobilità;  cultura e turismo; politiche sociali.  A completare il quadro due ordini del giorno presentati dal gruppo Pd. Il primo, proposto dalla consigliera Maria Laura Moretti e altri, riguarda il 60° anniversario dei Trattati di Roma. Il secondo, presentato dal capogruppo Davide Ceccaroni pone l’attenzione su tolleranza e solidarietà come valori fondativi della comunità cesenate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si torna a battagliare in Consiglio comunale: si parla del programma di mandato del sindaco

CesenaToday è in caricamento