menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le 300 "Sentinelle in piedi": "Continueremo a proteggere la famiglia"

"Ora ogni sentinella veglierà sulla propria comunità, sulla propria famiglia ed in difesa dei propri figli. Dove c’è una sentinella c’è qualcuno che è stato svegliato, e che a sua volta, vegliando, scuoterà altri dal torpore”

“La prima veglia di Cesena è finita, ma il lavoro delle sentinelle continua. Le Sentinelle, nel silenzio, nel nascondimento dei luoghi di lavoro ed in famiglia, continueranno ad essere un “pungolo” nella coscienza della gente. Ora ogni sentinella veglierà sulla propria comunità, sulla propria famiglia ed in difesa dei propri figli. Dove c’è una sentinella c’è qualcuno che è stato svegliato, e che a sua volta, vegliando, scuoterà altri dal torpore”: il movimento delle “Sentinelle in piedi” cesenate scrive un comunicato per tracciare un bilancio della contestata manifestazione.
 

Gli organizzatori della manifestazione hanno contato 300 partecipanti, definendoli persone “ritte e silenziose che hanno dimostrato che esiste un popolo che non è rassegnato né rassegnato né sottomesso al “pensiero unico”. Un popolo ordinato, pacifico, insensibile alle provocazioni, ha fatto un'esperienza di libertà affermando che dipende da qualcosa di più grande del potere che vuole zittirlo. Un popolo certo che l'avvenire dell’Italia e dell'Europa debba passare attraverso la famiglia. Un popolo che non accetta etichette e che accoglie gli uomini di ogni orientamento sessuale. Un popolo che ha compreso che è necessario scendere in piazza in prima persona per difendere la libertà di pensiero e di espressione, per difendere la famiglia fondata sull’unione tra un uomo e una donna, i diritti dei più piccoli e più deboli. Senza compromesso alcuno”.
 

Ed ancora: “Di fronte al timore della solitudine, di fronte ad un potere che prova a zittire le coscienze, le sentinelle hanno risposto con la forza della loro compagnia, supportandosi e vegliando gli uni sugli altri. Continueranno allora ad aiutarsi ogni giorno, ad essere vigili, ad essere sentinelle nella vita quotidiana, ad informarsi, a riscoprire la verità sull'uomo, proclamandola senza paura e opponendosi alla menzogna. Lo stupore delle 300 sentinelle nella piazza silenziosa è solo un punto di partenza. Le Sentinelle in piedi di Cesena organizzeranno altre veglie e momenti informativi sulla famiglia, sulla fecondazione eterologa e sulle adozioni. Bisogna mantenere un livello di allerta alto perché le coscienze hanno bisogno di essere continuamente alimentate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento