rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

La veranda della discordia, il ristorante "I Gessi" vince sul Comune

Si definisce in tribunale la sentenza di primo grado per la questione del ristorante “I Gessi” e della relativa veranda della discordia: il giudice ha dato ragione ai ricorrenti, ma il Comune di Cesena già annuncia appello.

Si definisce in tribunale la sentenza di primo grado per la questione del ristorante “I Gessi” e della relativa veranda della discordia: il giudice ha dato ragione ai ricorrenti a cui va il “primo round” davanti al Tribunale Civile. Ma il Comune di Cesena già annuncia appello.

Un nuovo capitolo si aggiunge all’annosa controversia relativa al ristorante i Gessi. E’ stata emessa infatti lunedì mattina, presso la Sezione Civile del Tribunale di Forlì, la sentenza in merito al ricorso presentato dalla Società al Monte contro il Comune di Cesena. In particolare, il ricorso chiedeva la nullità o la risoluzione del rapporto di concessione relativo all’immobile che ospitava il ristorante I Gessi, e il risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali, con il riconoscimento già in questa fase di una provvisionale di 650mila euro a titolo di anticipo dell’indennizzo, da stabilirsi in altra sede.

Il giudice ha accolto il ricorso e ha dichiarato nulla la convenzione stipulata fra la Società al Monte e il Comune di Cesena nell’agosto del 2002, con la quale si stabiliva che il Comune concedesse in uso alla Società al Monte l’edificio, di sua proprietà, ubicato in via del Monte 1534, affinchè fosse adibito a ristorazione, ottenendo in cambio un canone e la ristrutturazione del fabbricato stesso.

Alla base del provvedimento odierno, la valutazione da parte del giudice che la presenza della veranda a servizio dell’immobile costituisse un elemento essenziale per la stipula del contratto, e che l’autorizzazione amministrativa temporanea – sulla base della quale la stessa veranda era stata realizzata – fosse stata rilasciata illegittimamente. Il giudice, però, pur condannando il Comune di Cesena a risarcire i danni – in una misura che dovrà essere stabilita in separato giudizio - ha respinto la richiesta di provvisionale, ritenendo insufficienti gli elementi addotti per la quantificazione. Il Comune di Cesena presenterà ricorso in appello contro la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La veranda della discordia, il ristorante "I Gessi" vince sul Comune

CesenaToday è in caricamento