Cronaca

Sanità, Articolo Uno: "Ausl vuole potenziare cardiologia al Bufalini? Era ora"

"Cesenati sono tuttora costretti ad essere trasportati a Forlì, a Ravenna o a Rimini in caso di infarto"

"Sono trascorsi più di 5 anni da quando, allora come Sinistra Ecologia e Libertà, ponemmo la questione dell’ingiustificata mancanza presso il Bufalini di un adeguato servizio di cardiologia 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. E fino ad oggi, benché soli, non abbiamo mai abbandonato la battaglia". Lo denuncia Articolo Uno che dettaglia: "un disservizio a scapito della salute dei cittadini cesenati che sono tuttora costretti ad essere trasportati a Forlì, a Ravenna o a Rimini in caso di infarto. Perché l’assurdità e la beffa è che, se ai cittadini delle altre tre  città romagnole, capita la stessa cosa, essi vengono curati presso l’ospedale della loro città".

"In questi lunghi cinque anni - prosegue Articolo Uno - abbiamo denunciato tanti singoli episodi, il cui non-senso raggiunge il culmine quando l’infartuato viene, ad esempio, trasportato a Forlì dove viene curato da un medico chiamato dalla Cardiologia di Cesena.  I casi sono reali e anche recenti. Basta informarsi. Abbiamo visto la passarella di ben 5 Direttori dell’Azienda Sanitaria (Basenghi, Falcini, Des Dorides ed ora Tonini) prendere in giro la cittadinanza sottovalutando la questione: tutti, nessuno escluso, ci hanno sempre risposto che il problema non esisteva, che esageravamo, che non c’era nessun rischio. E il sindaco, silente e acquiescente".

"Abbiamo più volte invitato l’attuale Direttore Tonini a una pubblico incontro per spiegare le ragioni. La risposta è sempre stata il silenzio, il vuoto. Ed ora? Ora, guarda caso, a cinque mesi dalle elezioni comunali, leggiamo che il direttore Tonini – premettendo che 'non è vero che sottovalutiamo il problema, anche se siamo certi che l’attuale organizzazione dell’emodinamica dia sufficienti garanzie' - lavora ad una revisione per potenziare il servizio di cardiologia al Bufalini. Pare che sia già pronta un’ipotesi che presenterà tra pochi giorni. Era ora. Naturalmente aspettiamo con grande interesse - conclude Articolo Uno - che l’Azienda tiri fuori dal cilindro il proprio coniglio. Il che non assolverà comunque nessuno dal colpevole ritardo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Articolo Uno: "Ausl vuole potenziare cardiologia al Bufalini? Era ora"

CesenaToday è in caricamento