San Mauro, una targa all’ex comandante dei Carabinieri Sebastiano Virruso

Il Consiglio comunale ha inoltre aderito all'unanimità alla campagna internazionale sul riconoscimento del diritto umano alla pace, campagna promossa dal Coordinamento Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani di cui il Comune di San Mauro Pascoli fa parte

Una targa all’ex Comandante dei Carabinieri Sebastiano Virruso per l’operato svolto a San Mauro Pascoli. Così il sindaco Luciana Garbuglia ha voluto salutare e ringraziare Sebastiano Virruso che ha preso congedo dal servizio a fine anno, dopo una carriera prevalentemente trascorsa a San Mauro Pascoli. “Esprimiamo riconoscenza e gratitudine per l'operato svolto in questi anni, - ha dichiarato il sindaco in apertura del consiglio comunale di lunedì – il nostro comandante è infatti entrato in servizio esattamente nel 1987 e da allora ha sempre operato con passione e dedizione costantemente a fianco della nostra comunità”. La serata è stata anche l'occasione per dare il benvenuto al nuovo comandante in carica della stazione dei carabinieri di San Mauro Pascoli, il maresciallo Cristian Provvedi, che il sindaco ha omaggiato con una copia del libro scritto da Rosita Boschetti sull'omicidio di Ruggero Pascoli, padre del Poeta, dal titolo “Il Complotto”.

Nella seduta consiliare si è proceduto poi all'approvazione del  regolamento di polizia urbana, del regolamento per gli spazi della Torre, del Piano delle vendite degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, del codice etico della “Carta di Pisa” e all'adozione della variante 17 al piano regolatore. “Il regolamento di polizia urbana va a normare quello che dovrebbe essere considerato ovvio per il buon vivere di una comunità - ha spiegato il sindaco introducendo il regolamento – ma è uno strumento necessario se si vuole rendere San Mauro il più vivibile possibile, nel rispetto di tutti. In particolare abbiamo previsto sanzioni per chi non conferisce correttamente i rifiuti, andando di fatto a vanificare tutte le buone pratiche di chi invece effettua la raccolta differenziata, che abbiamo intenzione di implementare per raggiungere quota 70% come obiettivo della nostra politica ambientale. Inoltre andiamo a normare il decoro urbano, la tenuta degli animali, da compagnia e da cortile, e l'accesso ai parchi, a tutela delle fasce più deboli. Il tutto sarà normato con l'ottica del buon senso. Sempre con questa prospettiva, per quel che concerne i parchi pubblici abbiamo intenzione di individuare per ciascun area un'apposita destinazione, in modo da poter soddisfare tutti i fruitori delle nostre aree verdi”.

Per quel che riguarda la variante 17, la sua adozione si è resa necessaria per andare incontro alle esigenze dei cittadini, rispettando la coerenza del piano strutturale intercomunale di prossima adozione. Sono state effettuate piccole varianti normative e cartografiche al fine di accelerare le risposte a coloro che hanno presentato all'Amministrazione richieste di modifiche. Così' come tutta la documentazione del consiglio, anche la variante è consultabile sul sito del Comune. Il Consiglio comunale ha inoltre aderito all'unanimità alla campagna internazionale sul riconoscimento del diritto umano alla pace, campagna promossa dal Coordinamento Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani di cui il Comune di San Mauro Pascoli fa parte. “La campagna vuole essere un appello affinché il diritto alla pace sia inserito in un'apposita dichiarazione dei diritti dell'uomo, sulla quale l'Onu già sta lavorando attraverso la commissione diritti umani – ha spiegato il sindaco Garbuglia-   perché, come già sostenuto da papa Francesco in una frase che mi piace ricordare, il diritto alla pace è pre-condizione necessaria per l'esercizio di tutti gli altri diritti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento