menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Mauro, ecco un nuovo campo da calcio sintetico: Bonaccini all'inaugurazione

Il presidente Stefano Bonaccini darà il calcio d’inizio alla partita tra "amministratori & friends" e "vecchie glorie della Sammaurese" nel match inaugurale

 La Regione scende in campo per continuare a far vincere lo sport in Emilia-Romagna. Il presidente Stefano Bonaccini darà il calcio d’inizio alla partita tra "amministratori & friends" e "vecchie glorie della Sammaurese" nel match inaugurale del nuovo campo da calcio in sintetico in via Fellini, a San Mauro Pascoli.

Oggi pomeriggio, alle 16, nella località forlivese, l’inaugurazione del nuovo impianto la cui realizzazione ha comportato un costo di 500 mila euro, cofinanziato al 50% da Regione attraverso il piano di investimenti per l’impiantistica sportiva da oltre 43 milioni di euro stanziati dalla Regione stessa già nella scorsa legislatura, con bandi rivolti ai Comuni.

All’iniziativa presenti il sindaco di San Mauro Pascoli, Luciana Garbuglia, e l’assessore regionale al Bilancio, Paolo Calvano. Tra gli ospiti anche l’ex calciatore cresciuto nelle fila della Sammaurese calcio, Gino Stacchini, vincitore con la Juventus di 4 scudetti (nel 1958, 1960, 1961 e 1967) e tre Coppe Italia (nel 1959, 1960 e 1965).

“E’ bello partecipare alla consegna agli sportivi e all’intera comunità locale di un impianto che è un vero gioiello- afferma Bonaccini-. Questo campo da calcio è un altro importante tassello del piano regionale col quale abbiamo avviato un’azione di ristrutturazione e riammodernamento degli spazi destinati all’attività sportiva nella nostra regione: campi da gioco, palazzetti, palestre, piscine. Un piano senza precedenti che ci ha permesso di finanziare quasi 160 opere in altrettanti Comuni di tutta l’Emilia-Romagna, generando investimenti per oltre 100 milioni, con anche, come in questo caso, la costruzione di nuovi impianti”.

“Lo sport- ha proseguito il presidente- è per noi una priorità: perché è elemento di coesione sociale, oltre che di promozione di corretti stili di vita. Soprattutto in questo momento, in cui è necessario ripartire dopo il lockdown . Per questo puntiamo a rafforzare il rapporto con le comunità e i territori, sostenendo gli enti locali, affinché la pratica sportiva sia alla portata di tutti. Senza dimenticare la sicurezza, perché il Coronavirus è ancora da sconfiggere e per farlo abbiamo bisogno della collaborazione di tutti e del rispetto delle regole”.

Alle 18 è in programma la presentazione del libro “Giovinette” di Federica Seneghini, realizzato con la collaborazione del centro "I sempra Zovan"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento