Rumori sospetti dal rimorchio del camion: spuntano otto stranieri

La pattuglia della Sottosezione di Forlì ha invitato l'autotrasportatore, un 45enne bulgaro, ad aprire il rimorchio dal quale sono usciti gli otto stranieri

Si trovavano all'interno di un rimorchio di un mezzo pesante. Sabato mattina sono stati soccorsi otto africani, tra i 20 ed i 35 anni, tutti in un buono stato di salute. A chiedere l'intervento della Polizia Stradale sono state alcune persone presenti nell'area di servizio Rubicone Ovest, che avevano sentito bussare dall'interno di un rimorchio di un autoarticolato bulgaro. La pattuglia della Sottosezione di Forlì ha invitato l'autotrasportatore, un 45enne bulgaro, ad aprire il rimorchio dal quale sono usciti gli otto stranieri. 

E' giungeva un'altra pattuglia di rinforzo ed un pulmino della Questura di Forlì per accompagnare le persone negli uffici della Polizia Scientifica della Questura di Forlì per procedere al fotosegnalamento, mentre il veicolo è stato scortato al comando di Polizia al casello di Forlì. Dell'identificazione dei soggetti è stato informatico il pubblico ministero Sara Posa. Degli otto, quattro erano già stati identificati e pertanto espulsi, mentre gli altri sono stati denunciati a piede libero per ingresso illegale nel territorio nazionale ed invitati a lasciare l'Italia entro 7 giorni.

Per quanto riguarda il camionista è emerso che le persone avevano viaggiato nel rimorchio sopra a delle confezioni di vernice e non vi erano nascondigli predisposti. Il 45enne è stato denunciato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Il veicolo è stato sequestrato mentre il carico è rimasto a disposizione del legittimo proprietario  Il veicolo proveniva dalla Francia ed al momento non è chiaro se queste persone provenissero dalla nazione transalpina o siano saliti nel territorio italiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento