Cronaca

Raid di Forza Nuova contro il Pd, l'Anpi: "Chiara marca fascista"

"Già tempo addietro -sostiene Miro Gori, Presidente provinciale A.N.P.I.- il nostro Presidente nazionale, Smuraglia, ebbe a segnalare un acuirsi della propaganda di stampo fascista"

L’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) esprime la sua solidarietà di fronte alle incursioni notturne in diverse sedi romagnole con  l'affissione di alcuni cartelli firmati da Forza Nuova, in cui si accusa il Pd di essere “traditore” della patria. Per l'Anpi, che qualifica gli episodi come di di “chiara marca fascista”, oltre ad esprimere solidarietà al Partito Democratico romagnolo, “ritiene che vada alzata la guardia contro la rinnovata propaganda fascistoide”, spiega una nota.

“Già tempo addietro –sostiene Miro Gori, Presidente provinciale A.N.P.I.- il nostro Presidente nazionale, Smuraglia, ebbe a segnalare un acuirsi della propaganda di stampo fascista. Sul nostro territorio vediamo che si è andati oltre, “sfregiando” una forza politica democratica e progressista. Per questo occorre ribadire con forza i Valori portati dalla Resistenza, ai quali l’Anpi si ispira. Valori che mi inducono a farmi portavoce della solidarietà al Pd di tutta l’Associazione che mi onoro di presiedere, augurandomi che episodi simili non si ripetano. Abbiamo bisogno di discutere ed affrontare le problemi politici e sociali avendo ben dritto il timone della Memoria, prendendo esempio da chi, come i Partigiani, seppe contrastare la barbarie nazifascista, di cui nei prossimi giorni ricorderemo due tragici esempi: il 23 Luglio la strage di Tavolicci e il 30 quella del Carnaio. Due manifestazioni alle quali colgo l’occasione per invitare tutti gli antifascisti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid di Forza Nuova contro il Pd, l'Anpi: "Chiara marca fascista"

CesenaToday è in caricamento