rotate-mobile
Cronaca Savignano sul Rubicone

"Portale per il cittadino": i savignanesi scelgono sempre più il web per comunicare con il Comune

Giugno è sicuramente il mese di punta, viste le scadenze fiscali, con 33 nuove registrazioni e 557 accessi. Oltre trecento cittadini hanno scelto il “Portale del cittadino” per calcolare on line Imu e Tasi, senza bisogno di avvalersi di un Caf o di un commercialista

Sempre più cittadini scelgono il web per comunicare con il Comune di Savignano, ma anche per informarsi e rendersi autonomi nella consultazione della propria posizione fiscale. Nel primo semestre del 2015, infatti, sono in crescita tanto le segnalazioni di disservizi sulla piattaforma “Comuni-Chiamo” che accessi e registrazioni sul “Portale del cittadino” per i calcoli dei tributi locali.

Nei primi sei mesi del 2015 i cittadini hanno preso sempre maggior dimestichezza con l'utilizzo di “Comuni-chiamo”, la piattaforma che permette di segnalare i piccoli disservizi della vita di ogni giorno di persona allo sportello Urp, per telefono (0541 809666), via mail (urp@comune.savignano-sul-rubicone.fc.it) o tramite il sito comunale. Novità 2015 è inoltre l'app per smartphone: “A marzo - spiega il vicesindaco con delega alla Comunicazione Nicola Dellapasqua – abbiamo attivato e divulgato la possibilità di effettuare segnalazioni direttamente dal telefonino grazie all'app gratuita di Comuni-chiamo: da aprile le segnalazioni sono raddoppiate, passando dalle 123 del primo trimestre 2015 alle 239 nel periodo da aprile a giugno 2015”.

Una parte sostanziosa delle segnalazioni riguarda lo stato di strade e spazi pubblici (buche, sfalci, tombini), mentre risultano residuali quelle per abbandono di rifiuti. Il 59 per cento delle segnalazioni viene chiusa entro 30 giorni dal momento della presa in carico, di cui il 10 per cento circa in meno di quattro giorni. Acqua e allagamenti, illuminazione pubblica e segnaletica stradale sono gli ambiti su cui si riesce ad intervenire più efficacemente.

Anche il “portale del cittadino” si conferma uno strumento molto utilizzato dai cittadini, con oltre novecento accessi nei primi sei mesi del 2015: basti infatti pensare che nel 2013 erano stati 407 nell'intero anno. Ogni cittadino può registrarsi al portale, dall'homepage del Comune, per calcolare autonomamente Tasi, Tari, Imu e scaricare la relativa modulistica F24, ma anche per avere una panoramica completa della propria situazione immobiliare, inclusi permessi a costruire e archivio storico. Anche le info sui tributi minori (pubblicità, affissioni e altri) sono disponili on online, così come la documentazione urbanistica.

Giugno è sicuramente il mese di punta, viste le scadenze fiscali, con 33 nuove registrazioni e 557 accessi. Oltre trecento cittadini hanno scelto il “Portale del cittadino” per calcolare on line Imu e Tasi, senza bisogno di avvalersi di un Caf o di un commercialista. “Prossimo obiettivo - spiega l'assessore ai Tributi Francesca Castagnoli – è sicuramente la totale uniformità delle informazioni fornite al cittadino anche da realtà private come associazioni di categoria e Caf: gli interlocutori di riferimento si sono infatti resi disponibili per uniformare anche i loro portali, scongiurando il rischio di spiacevoli incongruenze tra le diverse strumentazioni”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Portale per il cittadino": i savignanesi scelgono sempre più il web per comunicare con il Comune

CesenaToday è in caricamento