Operazione spiagge pulite: il Comune Cesenatico al fianco di Legambiente

Lo scorso anno un monitoraggio condotto da Legambiente su un campione di 47 spiagge lungo la nostra penisola ha contato oltre 33mila rifiuti

Il Comune di Cesenatico, Assessorato all’Ambiente, è al fianco di Legambiente e della campagna Spiagge e Fondali Puliti nella lotta all’inquinamento ambientale che ha assunto ormai proporzioni drammatiche. Lo scorso anno un monitoraggio condotto da Legambiente su un campione di 47 spiagge lungo la nostra penisola ha contato oltre 33mila rifiuti, una media di 714 rifiuti ogni 100 metri.  Rifiuti gettati con consapevole disprezzo del bene comune: bottiglie, mozziconi di sigarette, calcinacci, stoviglie usa e getta e tanti bastoncini di plastica colorata (ciò che rimane dei cotton fioc passati dal water per arrivare in mare e sulla spiaggia).

Un mare di rifiuti (sopratutto plastica) dunque, mal gestiti, abbandonati, trasportati dalle mareggiate che non si dissolve mai, ma si riduce in minuscoli frammenti carichi di sostanze inquinanti che arrecano gravi danni all'intero ecosistema.  L’operazione “spiagge pulite” promossa da Legambiente intende coinvolgere chiunque sia interessato a rendersi conto della difficile situazione in cui versano le nostre spiagge.

“Armati” di rastrello, cestino, paletta e senso civico i volontari potranno partecipare all’iniziativa di pulizia collettiva delle spiagge dalle 9.00 alle 10.30, secondo questo calendario: mercoledì prossimo alla spiaggia libera “Grattacielo”, sabato 26 agosto alla spiaggia libera “Diamanti” e sabato 2 settembre spiaggia libera Via Pian del Carpine (ponente, Circolo Vela).

La pulizia delle spiagge ha lo scopo di tenere alta l’attenzione di tutti i cittadini sulla gravità della situazione rifiuti costieri e marini. Raccogliendo ogni tipo di rifiuto che ha spesso tempi di biodegradazione lunghissimi (migliaia di anni), le persone si renderanno conto di quanto un cambiamento di mentalità e di comportamento sia urgente e necessario.

"Dai tanti, troppi atteggiamenti del tutto inopportuni e sbagliati ci si rende conto che l’educazione civica ha saltato qualche generazione - afferma l’assessore all’Ambiente, Valentina Montalti -. Queste giornate rappresentano un importante momento educativo. Far sì che i cittadini prendano coscienza della situazione è un modo per prevenire molti disagi. L’attività volontaria è quindi quanto mai preziosa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento