La sede unica di Amr è realtà, inaugurati i nuovi uffici: "E' stato un lungo iter"

La nuova soluzione logistica sarà centrale per le tre provincie di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini

Inaugurati i nuovi uffici di Amr (Agenzia mobilità Romagna) in piazza Sciascia 111 a Cesena. A fare gli onori di casa il presidente Roberto Fagnani e il direttore amministrativo  Mauro Agostini. Gli uffici ospiteranno diciotto impiegati, forse se ne unirà un altro prossimamente, e si svilupperanno in quattrocentosettantasei metri quadri dove troverà posto anche una sala riunione mentre ci saranno posti riservati per i dipendenti nel parcheggio Machiavelli. I locali sono di proprietà della banca Credit Agricole che li ha affittati per trentaseimila euro all'anno offrendo, al costo di un euro, tutto l'arredamento degli uffici compresi i divisori. Per adeguare i locali alle esigenze dell'agenzia sono stati spesi complessivamente quarantottomila euro, mentre con la vecchia soluzione si sarebbe andati a centocinquantamila euro e  in  un prossimo incontro con la rappresentativa del personale si parlerà del miglioramento economico legato al  disagio di questa nuova sede che comporterà per alcuni  lunghi spostamenti.

Nel presentare la nuova soluzione logistica che sarà centrale per le tre provincie di Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini, l'amministratore di Amr non ha mancato di togliersi qualche sassolino dalle scarpe riguardo alle recenti polemiche sul costo della sede portate avanti in ambito politico regionale dalle minoranze. “E' stato un lungo iter arrivare a questa sede da quando è stata promulgata la legge regionale a riguardo cinque anni fa. Una centralizzazione era d'obbligo, ma i locali designati in via Giordano Bruno a Cesena non hanno potuto essere utilizzati per il fallimento dell'azienda costruttrice. Da qui tutto un nuovo percorso, ma la nuova  disponibilità della Cassa di Risparmio, che poi è venuta meno perchè diventata Credit Agricole, ha comportato altri ritardi”. “Tanto tempo perso – continua il presidente – ma i soci   ne trarranno vantaggio in quanto l'affitto è circa settantasette euro a metro quadro all'anno, poco più di sei euro per complessi trentaseimila euro totali. Se poi aggiungiamo i quarantottomila euro per l'adeguamento dei locali alle nostre necessità contro i centocinquantamila della vecchia sistemazione si vede che aspettare è giovato”. 

L'Agenzia per il Movimento in Romagna è una Authority composta dai sindaci dei sessantadue comuni delle tre province. Il suo compito è quello di amministrare, vigilare e promuovere bandi per il trasporto pubblico che coinvolge ben un milione e centomila abitati. “Il prossimo appuntamento – continua il presidente Roberto Fagnani, assessore alla mobilità a  Ravenna – è quello di preparare il grande bando per tutta la gestione dei ventiquattro milioni di chilometri delle nostra strade per i prossimi dieci anni, a questo proposito ci aiuterà un'azienda specializzata di Torino e speriamo di essere pronti per il 2021.

Un appalto da sessanta milioni l'anno, più i contributi regionali,  per  i nuovi gestori che dovranno offrire con  un trasporto di grande qualità come viene richiesto da una zona come la Romagna dove l'eccellenza dei servizi è sempre stata fondamentale”. Un trasporto pubblico che comporta grosse differenziazioni ambientali infatti: ”Dalla pianura ravennate – sostiene l'assessore ai lavori pubblici di Cesena Maura Miserocchi – si passa a coprire ben tre vallate fino agli Appennini e questo comporta una tipologia di strutturazione estremamente complessa che richiede attenzione e rispetto delle persone e delle loro attività in un'ottica che porta sempre di più a privilegiare il trasporto pubblico, su ferro o gomma, a scapito di quello privato. L'agenzia ha il compito di tutelare tutto questo e una sede centrale la fa migliorare come lavoro ed autorevolezza”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento