rotate-mobile
Cronaca

Nel ricordo di Carlotta: con la raccolta fondi due defibrillatori nei punti nevralgici della città, ma anche una scultura

"Ci vuole cuore” è la campagna di raccolta fondi di Assocuore con l’obiettivo di installare strumenti salvavita. Il contributo della banca Bcc Romagnolo

Il progetto “Ci vuole cuore” è già a quota 9.500 euro, su un obiettivo di raccolta di 10.000 che scade il 2 dicembre prossimo. L’iniziativa proposta dall’associazione cesenate “Assocuore” e pubblicata sulla piattaforma IdeaGinger, in collaborazione con BCC Romagnolo, si pone il primario l’obiettivo di acquistare due defibrillatori e posizionarli in luoghi strategici della città di Cesena, per consentire di intervenire tempestivamente in caso di arresto cardiaco improvviso. Il progetto celebra l’amore per l’altro perché ha intenzione di trasformare il ricordo di Carlotta, una ragazza cesenate venuta a mancare un anno e mezzo fa a causa a causa di una patologia cardiaca, in un regalo destinato alla città e alla sua comunità. Il dono è uno strumento salvavita affinché il cuore di ogni cesenate possa continuare a battere. BCC Romagnolo donerà un defibrillatore, mentre il secondo sarà acquistato tramite la campagna, per poi metterlo a disposizione della città. Questo il link per contribuire alla raccolta fondi: Ci Vuole Cuore (ideaginger.it).
 
Avendo già raggiunto il primo traguardo di 6.000 euro in nemmeno dieci giorni dalla partenza del 18 ottobre, l’Associazione Assocuore ha ben pensato di alzare la posta e porsi un obiettivo ancora più alto di ulteriori 4.000 euro. Questa integrazione servirà a realizzare un’opera scultorea in bronzo dell’artista Marcantonio Raimondi Malerba ispirata a Carlotta e installata nel centro della città. Il rilancio consentirà di realizzare un secondo obiettivo, ovvero la valorizzazione del centro storico di Cesena anche dal punto di vista artistico. 
 
Le stazioni salvavita, due defibrillatori semi automatici (DAE), saranno posizionate in Piazza Almerici e all'interno del Parco Savelli, entrambi luoghi molto frequentati dai cesenati, anche ben oltre l’orario di chiusura degli esercizi pubblici. L’80% degli arresti cardiaci si verifica in luoghi pubblici e la tempestività nell’intervento è fondamentale: solo un accesso rapido a un dispositivo defibrillante garantisce adeguate probabilità di sopravvivenza. L’associazione Assocuore, Onlus di Cesena è stata fondata nel 1985 da un gruppo di cardiologi ospedalieri e di pazienti cardiopatici al fine di sviluppare e potenziare la lotta contro le malattie cardiovascolari. Assocuore è già impegnata sul territorio per promuovere una distribuzione capillare dei dispositivi di emergenza e, negli ultimi anni, ne ha collocati numerosi in strutture come scuole o palazzetti sportivi. L’aiuto di tutti è prezioso affinché anche gli ambienti outdoor pubblici, come piazze e parchi, diventino luoghi di protezione nei quali circolare con serenità!

 
BCC Romagnolo promuove da quattro anni un progetto di formazione e informazione sul crowdfunding in collaborazione con la piattaforma IdeaGinger.it. L’iniziativa esiste per dare supporto agli enti locali e alle associazioni del terzo settore che hanno necessità di raccogliere denaro per portare a termine progetti di pubblica utilità o per fare del bene a favore delle categorie più fragili. Dopo “Rise Up”, il contest di Voce Amaranto e “Sostegno allo studio per famiglie fragili” di Anteas, con questo ulteriore progetto, nell’ultimo mese sono già tre i progetti pubblicati in piattaforma, che, sommati a quelli totali delle 8 edizioni precedenti, raggiungono il numero di 41 progetti, con una raccolta complessiva di oltre 330.000 euro di fondi distribuiti grazie al contributo di oltre 5.500 donatori. BCC Romagnolo conferma ancora una volta il suo impegno per le persone e il territorio dove opera, conferendo importanza ai progetti di valore per la comunità e dando voce a chi diversamente non l’avrebbe. La percentuale di successo delle campagne di crowdfunding è stata in media del 98%, mentre quella di raggiungimento dell’obiettivo supera il 144%. In totale le associazioni che hanno partecipato agli eventi formativi proposti dalla banca sono oltre 120.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel ricordo di Carlotta: con la raccolta fondi due defibrillatori nei punti nevralgici della città, ma anche una scultura

CesenaToday è in caricamento