menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore donna incinta, l'autopsia: embolia polmonare causata all'influenza A/H1N1

Una complicanza respiratoria dovuta al virus influenzale A/H1N1: è questo il motivo del decesso di Manuela Manco, la professoressa di scuola media morta domenica sera all'ospedale Bufalini di Cesena, mentre si trovava incinta

Una complicanza respiratoria dovuta al virus influenzale A/H1N1: è questo il motivo del decesso di Manuela Manco, la professoressa di scuola media morta domenica sera all'ospedale Bufalini di Cesena, mentre si trovava incinta. La direzione Sanitaria del presidio ospedaliero di Cesena ha inviato al presidente della Conferenza Territoriale Sociale della Romagna, una relazione relativa al tragico decesso della 34enne residente a Gambettola.
 

L'Azienda sanitaria della Romagna spiega che la donna era giunta in ospedale in condizioni gravi, verosimilmente determinate dalla positività al virus influenzale A/H1N1, che ha causato importanti complicanze polmonari. La donna si trovava incinta al settimo mese e un parto cesareo di emergenza, all’interno del reparto di rianimazione, ha permesso di salvare la vita alla piccola, nata alla 26° settimana. La neonata attualmente è in prognosi riservata.
 

La signora era giunta al Pronto Soccorso del Bufalini di Cesena il pomeriggio del 31 gennaio, presentando una grave sintomatologia respiratoria. Ricoverata prima in Medicina d’urgenza, nella mattinata del 1° febbraio, è stata trasferita nel reparto di terapia Intensiva, dove le è stata riscontrata positività per il virus influenzale A/H1N1. Purtroppo le sue condizioni sono progressivamente peggiorate, nonostante tutte le azioni messe in atto per contrastare l’insufficienza respiratoria ed alle 21,30 dell’8 febbraio, è deceduta per arresto cardiaco.
 

Continua la nota dell'Asl Romagna: “In quella situazione il personale sanitario, ha prontamente provveduto ad eseguire il taglio cesareo in emergenza per tentare di salvare il bimbo portato in grembo dalla signora. La tempestività dell’intervento dell’equipe di rianimazione e di ostetricia-ginecologia, ha permesso di far nascere viva la neonata, che attualmente si trova ricoverata in prognosi riservata in Terapia Intensiva neonatale per la significativa condizione di prematurità”.

Dai primi risultati del riscontro autoptico eseguito sulla signora, è emerso un primo quadro di embolia polmonare. La valutazione degli altri organi vitali sarà possibile, solo a conclusione dell’iter delle indagini microscopiche e di laboratorio. Conclude la nota: “Di fronte alla drammaticità di questo evento, la Direzione esprime vicinanza e partecipazione al dolore dei familiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento