rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca

La Mezza Maratona e la Grande Marcia per i Diritti delle persone con Alzheimer

Sono stati 4500 i partecipanti all’undicesima edizione dell'evento sportivo organizzato dalla Fondazione Maratona Alzheimer

Con la Mezza Maratona e la Grande Marcia per i Diritti delle persone con Alzheimer, partite questa mattina da Cesena con traguardo al Parco di Levante a Cesenatico, si è conclusa l’undicesima edizione della Maratona Alzheimer, organizzata dalla Fondazione Maratona Alzheimer partecipata da oltre 4.500 persone.  Quella appena trascorsa, è stata una settimana ricca di iniziative e di occasioni di confronto, a partire dal Primo Forum Nazionale dei Caffè Alzheimer, organizzato il 7 settembre in collaborazione con l’Associazione Italiana di Psicogeriatria e con il coordinamento di Amici di Casa Insieme, che ha riunito a Cesenatico oltre 60 associazioni e più di 160 persone. E’ ancora in corso, invece la Vacanza Indimenticabile, promossa da Alzheimer Uniti Italia in collaborazione con la Fondazione Maratona Alzheimer, che si concluderà il 18 settembre.    La settimana appena conclusa a Cesenatico ha rappresentato l’impegno della Fondazione Maratona Alzheimer sia sul piano della tutela del diritto a cure specifiche per le persone con Alzheimer, sia per ciò che attiene il sostegno alla ricerca e si è arricchita di iniziative di diverso carattere, anche artistico, con l’obiettivo di promuovere il tema dei diritti, della cura, della prevenzione e della ricerca.  

Ha partecipato alla Grande Marcia per i Diritti delle persone con Alzheimer il Cardinale Matteo Maria Zuppi, arcivescovo della Città di Bologna e presidente della Conferenza Episcopale Italiana che ha voluto testimoniare così la sua vicinanza agli ammalati e alle loro famiglie. Tra gli iscritti alla marcia l’assessore regionale alla Salute, Raffaele Donini e la professoressa dell’Ateneo bolognese, Laura Calzà, direttore scientifico dell’IRET e presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Maratona Alzheimer. Insieme a loro anche Stefano Montalti, Presidente della Fondazione. Alla Marcia hanno partecipato sindaci e rappresentanti delle amministrazioni locali, ricercatori, soci fondatori e sostenitori della Fondazione, volontari, famiglie e cittadini. Quasi 3000 persone unite nel percorso dei 16 km e 8 km per ricordare che le persone con Alzheimer e demenza, pur perdendo progressivamente la memoria di sé stessi e del mondo, non perdono identità e diritti, ma ne acquisiscono: il diritto all’accessibilità e alla specificità delle cure, il diritto all’accoglienza, all’amorevolezza, alla stimolazione cognitiva delle risorse residue, il diritto a non essere dimenticati, il diritto alla socialità e al vivere liberi dallo stigma sociale.   

Hanno invece partecipato alla gara competitiva Mezza Maratona Alzheimer - IV Memorial Azeglio Vicini, circa 750 atleti, (820 gli iscritti) che alle 8 di questa mattina sono partiti da Piazza del Popolo di Cesena per arrivare anche loro al parco di Levante di Cesenatico anticipando tutti i non competitivi. Si confermano sul primo gradino del podio i vincitori dello scorso anno: dal lato femminile Martina Facciani, anche ottava assoluta, in 1:18:29 mentre la classifica maschile si è risolta in una volata finale con Ismail El Haissoufi che ha superato Rachid Benhamdane di un secondo in 1:10:03. Conclude il podio maschile Nicholas Di Nicolò in 1:12:23. Nella classifica femminile al secondo posto Federica Moroni, appena rientrata dal Campionato del Mondo della 100 km andato in scena a Bernau bei Berlin (9° classificata), mentre terza Valentina Facciani in 1:23:08. 

Alle classifiche generali si aggiungono quelle speciali che caratterizzano l'aspetto sociale della manifestazione: premiato il gruppo Rimini Marathon come spingitori con il premio Vona in memoria di Paolo Turroni, Luca Aiello con il premio "Non ho Paura del Buio" come atleta ipovedente con la sua guida, Delia Costantini con la piccola Anna come stroller runner, i due atleti più giovani e i due atleti più anziani partecipanti, le società sportive con più partecipanti. Inoltre consegnate alle famiglie due targhe in memoria di Diego Ercole Brighi e Armando Casabianca, storici volontari della manifestazione deceduti negli ultimi anni.  

Maratona Alzheimer è un evento promosso dalla Fondazione Maratona Alzheimer, organizzata dall’ASD Maratona Alzheimer con il supporto di associazioni podistiche e di volontariato locali, per il coinvolgimento di oltre 350 persone senza cui tutte le iniziative sarebbero realizzabili.  Ma c’è ancora tempo per partecipare: l'adesione alla Maratona Virtuale, con partecipanti da tutta Italia a cui viene spedita a casa la maglietta, ha già coinvolto oltre 350 persone e rimane attiva sino al 21 settembre (Giornata Mondiale Alzheimer).  Inoltre l’undicesima edizione della Maratona Alzheimer e la Grande Marcia per i diritti delle persone con Alzheimer raggiungeranno le piazze delle tante e diverse regioni italiane. Grazie alla preziosa collaborazione delle Associazioni Alzheimer prenderà il via la “Maratona Alzheimer in 100 piazze”. L'obiettivo è raggiungere le piazze d’Italia, dal Nord al Sud del Paese, e rafforzare così la campagna di informazione sull’importanza della specificità delle cure per i malati di Alzheimer e altre demenze.   

A partire da sabato 17 settembre (con alcuni eventi che si protrarranno anche nel mese di ottobre), in numerose piazze italiane, con l’aiuto delle associazioni locali, verrà realizzata una postazione informativa e di raccolta fondi che sarà anche il punto di partenza di una camminata, una corsa, una visita guidata. Il ricavato di “Maratona Alzheimer in 100 piazze” andrà in parte a sostenere le attività di cura delle Associazioni locali e, in parte, a sostegno dei progetti di ricerca scientifica sull’Alzheimer.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Mezza Maratona e la Grande Marcia per i Diritti delle persone con Alzheimer

CesenaToday è in caricamento