L’ingegner Delpiano nuovo dirigente dell’Urbanistica

L'ingegner Alessandro Delpiano è ufficialmente il nuovo dirigente del settore programmazione e Progettazione Urbanistica del Comune. Prende il posto dell’architetto Anna Biscaglia

L'ingegner Alessandro Delpiano è ufficialmente il nuovo dirigente del settore programmazione e Progettazione Urbanistica del Comune. Prende il posto dell’architetto Anna Biscaglia, andata in pensione il 31 luglio scorso. Per questo incarico l’Amministrazione comunale ha scelto la soluzione sperimentale di un comando part time al 50% fino alla fine del 2013: fino a quella scadenza l’ingegner Delpiano, che dal 2005 è Direttore del Settore Pianificazione Territoriale e Trasporti della Provincia di Bologna, si dividerà fra il capoluogo di regione e Cesena.

 “All’ingegner Delpiano facciamo i migliori auguri di buon lavoro, e confidiamo nelle sue capacità e nella sua competenza per affrontare gli impegnativi compiti che lo attendono – dichiarano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alle Politiche di qualificazione urbana Orazio Moretti – e al contempo ringraziamo l’architetto Emanuela Antoniacci che in questi mesi ha ricoperto ad interim l’incarico”. Fra i compiti che attendono il nuovo dirigente dell’Urbanistica c’è quello di indirizzare il lavoro per l’elaborazione del nuovo Piano Strutturale Comunale, su cui è stata già avviata una prima riflessione fin dall’estate scorsa.

“Si tratta di un appuntamento di grande rilievo per tutta la città – sottolineano il Sindaco e l’Assessore Moretti – e per questo abbiamo già chiesto all’ingegner Delpiano di mettere a punto fin da subito un piano di lavoro che prenda le mosse dalla definizione della visione strategica, cioè di un progetto di crescita condiviso dall’intera comunità cesenate. La città in cui viviamo oggi è quella progettata negli anni Ottanta e Novanta, e ora è arrivato il momento di tratteggiare l’immagine della Cesena che vorremo nei prossimi 20 anni. Sull’esempio di quanto avvenuto in altre città europee, da Torino a Barcellona, da Bolzano a Friburgo (ma anche sulla scorta dei percorsi di progettazione partecipata già sperimentati nella nostra città) puntiamo a farlo partendo proprio dal coinvolgimento dell’intera società: cittadini, quartieri, associazioni, operatori economici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per quanto ci riguarda, vorremmo che la Cesena del 2030 fosse una città all’avanguardia nella qualità della vita e nel lavoro, con una società che continua a essere coesa e solidale, una città proiettata in una dimensione europea - continuano Lucchi e Moretti -. In quest’ottica, il ventaglio dei temi da considerare è ampio: lavoro, accoglienza, cultura, risorse ambientali, qualità degli spazi pubblici e della socialità, commercio, mobilità, qualità dell’abitare sono tutte voci che dovranno trovare posto in agenda. L’intento è quello di lavorare alla costruzione di questa visione strategica a partire da gennaio 2013, per arrivare entro un anno alla stesura del documento delle scelte strategiche per la Cesena di domani utile per la elaborazione del Piano Strutturale Comunale. Nel corso del 2013 chiameremo a raccolta gli ‘stati generali’ per Cesena 2030, promuovendo forum con le istituzioni, le forze politiche, le associazioni di cittadini, le associazioni di categoria, il tessuto economiche e definendo un calendario di eventi anche culturali che permettano di approfondire queste tematiche per essere finalmente pronti a elaborare il Piano Strutturale”.

Il curriculum dell’ingegner Delpiano

Nato nel 1969 a Foggia, ma cresciuto a Cesena (dove ha conseguito la maturità al liceo Righi), si laurea a Bologna nel 1996 in Ingegneria Civile. Da subito inizia ad occuparsi di pianificazione territoriale ed urbanistica come consulente di Province e Comuni. Fra i vari impegni professionali, ha partecipato alla redazione dello Schema Direttore Territoriale Metropolitano di Bologna, del Piano Territoriale della Provincia di Lecce (consulente senior Bernardo Secchi), del Piano Territoriale della Provincia di Foggia (consulente senior Edoardo Salzano). E’ stato il responsabile e progettista del Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Bologna, approvato nel 2004, oltre che del Piano della Mobilità, del Piano del Commercio, del Piano della Mobilità Ciclabile. Dal 2005 è il Direttore del Settore Pianificazione Territoriale e Trasporti della Provincia di Bologna.

E' membro del consiglio nazionale dell’Istituto Nazionale di Urbanistica dal 2006. E' responsabile generale di numerosi progetti della Commissione Europea. Ha partecipato come docente a corsi universitari italiani ed esteri (fra cui Barcellona, Grenoble, Tel Aviv, Cornell University USA, Ferrara, ecc). E’ autore e curatore di pubblicazioni letterarie sui temi della pianificazione e su riviste e libri specializzati, oltre che sulla stampa divulgativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento