Intossicazione alimentare per trenta persone, mezza squadra di ragazzini finisce all'ospedale

La trasferta per una sessantina di persone cominciata il 28 aprile è infatti finita con una seria intossicazione alimentare per trenta persone fra ragazzi e genitori

Disavventura per la squadra del 2006 dell'Olginatese di scena in un torneo a Bellaria. La trasferta per una sessantina di persone cominciata il 28 aprile è infatti finita con una seria intossicazione alimentare per trenta persone fra ragazzi e genitori, di cui dieci finiti addirittura in ospedale. La nutrita delegazione lombarda di atleti di 11-12 anni era è stata impegnata a Bellaria Igea Marina, alloggiando in un albergo di San Mauro Mare, nel Cesenate. La sera del secondo giorno si è rivelata però quasi drammatica: uno dietro l'altro ragazzi e genitori hanno cominciato a manifestare vomito, diarrea e i caratteristici sintomi di intossicazione, e per una decina di loro è stato necessario il trasporto in ospedale. Altri, durante la notte, hanno comunque avuto bisogno di cure mediche.

Tra vomito e dissenteria diversi bambini sono stati costretti a trascorrere ore in osservazione al pronto soccorso. In dieci sono stati portati all’ospedale e messi sotto flebo, mentre l’automedica del 118 nella notte ha raggiunto l’albergo per visitare quanti accusavano malessere, in pratica metà della delegazione olginatese. La società alla fine ha dovuto rinunciare all’ultima partita in programma, facendo ritorno a casa un giorno prima. Si sta cercando di capire che cosa sia accaduto con esattezza, i genitori non escludono azioni legali.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento