Cronaca

Foto su Facebook con giocatore di colore: insulti al governatore Zaia

Il presidente ha spiegato di aver voluto pubblicare la foto "per dimostrare che il Veneto non è razzista"

La foto postata su Facebook

Ha postato una foto con Isaac Donkor, difensore centrale di colore dell'Inter in prestito al Cesena, e sulla sua pagina social piovono critiche e insulti. E' quanto accaduto al governatore della regione Veneto, Luca Zaia. Il presidente ha spiegato di aver voluto pubblicare la foto "per dimostrare che il Veneto non è razzista" e "per sottolineare che quando una persona si comporta bene, è onesta, rispetta le regole e i nostri valori, lavora, nessun distinguo è ammesso in base al colore della pelle. I distinguo si fanno fra le persone perbene e i delinquenti".

Donkor, 23 anni di Santa Lucia di Piave, è dal 2003 in Italia e quest'anno ha disputato il campionato di serie B col Cesena. Il presidente del Veneto, interpellato dall'agenzia Ansa, ha criticato quello che definisce "il mondo dei leoni da tastiera" che sfoga rabbia e frustrazioni nella rete. "E' diviso in tre categorie - rileva - la prima è quella dei distratti che commentano a prescindere, vedendo un uomo di colore; la seconda è di quelli che fanno la morale al leghista puntando sulla dietrologia; la terza, più disgustosa, è quella dei razzisti".

Per Zaia, il social è il tripudio "del festival dell'incoerenza: la gente che scrive queste cose è la stessa che non sa usare l'italiano". Il governatore arriva a paragonarli alle "api impollinatrici: oggi è toccato a Isaac, ieri a Bebe Vio e prima ancora al dj Fabo". Interpellato dal "Gazzettino" di Treviso dalla cronista Angela Pederiva, Donkor ha così commentato l'episodio: "Ormai ci sono abituato e non ci faccio più caso. Se non rispondo è perché non vale la pena sprecare energie per certa gente. Non rovineranno il mio ritorno a casa per le vacanze, perché è da qui che vengo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foto su Facebook con giocatore di colore: insulti al governatore Zaia

CesenaToday è in caricamento