rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Bagno di Romagna

Infopoint turistici diffusi sul territorio: si parte con i primi 10 esercenti

Altri esercenti hanno partecipato al corso di formazione e sono in attesa di regolarizzare la propria posizione 

Il sistema di informazione turistico di Bagno di Romagna si allarga sul territorio: sono dieci gli esercizi che sono diventati ufficialmente “Infopoint turistici diffusi”, siglando la convenzione con il Comune a partire da gennaio 2020 per tutto l’anno. 

Dopo aver terminato il corso di formazione nei mesi scorsi, gli “Infopoint” stanno ritirando in questi giorni presso lo IAT il materiale messo a disposizione dal Comune (espositore da banco, adesivo da mettere in vetrina, brochure informative), che dovrà essere esposto ben in vista per rendere evidente il loro ruolo di servizio informativo a disposizione dei turisti.

Gli Infopoint sono i seguenti: a San Piero in Bagno e dintorni: Bar Americano, Cà di Gianni, Languorino, Orso Bianco, Ristorante Il Giardino, Rosticceria Antico Borgo; a Bagno di Romagna: Cantina Diva, Cremeria del Borgo, Panetteria Fantini, Terme S. Agnese. 

Altri esercenti hanno partecipato al corso di formazione e sono in attesa di regolarizzare la propria posizione rispetto al i requisiti indicati nel Regolamento, prima di poter firmare la convenzione e diventare Infopoint ufficiali.

Al termine del 2020, come da Regolamento, gli Infopoint che avranno svolto correttamente le azioni di promozione e informazione turistica richieste, potranno richiedere al Comune il rimborso totale della Tosap, l’occupazione di suolo pubblico, a fronte del servizio svolto.
L’adesione di dieci esercizi commerciali al progetto Infopoint ci rende molto soddisfatti, dichiarano il Sindaco Marco Baccini e l’Assessore con delega al turismo Francesco Ricci. 

"Questo progetto, infatti, è una delle azioni collegate a due obiettivi programmatici che ci siamo dati. Da una parte, quello di cercare forme di agevolazione per le attività commerciali del nostro Comune e, dall’altra, quella di elevare e implementare l’accoglienza turistica, rendendo il nostro territorio sempre più accogliente e attrattivo, spiegano Sindaco ed Assessore. A questa azione si affianca anche quella dell’esonero totale dei tributi comunali per tre annualità a favore delle nuove attività economiche che hanno aperto nel 2019. Entrambe le manovre – specifica il Sindaco – sono state confermate anche per il 2020 e inserite nel bilancio previsionale approvato a dicembre scorso".

"Per quanto riguarda nello specifico il progetto “Infopoint” – spiegano Baccini e Ricci – la risposta degli esercizi che hanno aderito ci ha confermato che si tratta di una manovra apprezzata, che, oltre all’abbattimento della Tosap, ha anche il pregio di aver permesso agli imprenditori di formarsi in modo approfondito sulle varie eccellenze, culturali, religiose, ambientali, storiche presenti nel nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infopoint turistici diffusi sul territorio: si parte con i primi 10 esercenti

CesenaToday è in caricamento