Sui social network pubblicizzava le sue creazioni, la Finanza la scopre: griffe false

L’indagine è partita attraverso l'analisi dei post inseriti in un noto social network, dove la commerciante pubblicizzava le sue “creazioni” con foto

Realizzava delle borse usando stoffe di marchi blasonati nel mondo della moda, come Luis Vuitton e Fendi. Quindi le metteva in commercio nel suo negozio. Una 35enne di Mercato Saraceno è stata denunciata a piede libero dalla Guardia di Finanza di Cesena con le accuse di "commercio di prodotti con segni falsi, frode in commercio e vendita di prodotti industriali con segni mendaci". Nei guai anche il fornitore dell'esercente, un trentenne cesenate.

L’indagine è partita attraverso l'analisi dei post inseriti in un noto social network, dove la commerciante pubblicizzava le sue “creazioni” con foto. Nel post veniva anche indicato il prezzo per ogni articolo e l’indirizzo del negozio dove si potevano acquistare. Dopo pochi approfondimenti non è stato difficile per gli investigatori risalire al negozio di Mercato Saraceno, dove la giovane gestisce un’attività commerciale e dove confezionava personalmente borse e accessori utilizzando stoffe delle note griffes Luis Vuitton e Fendi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La magistratura ha disposta una perquisizione domiciliare, con il sequestro delle borse, della macchina da cucire e degli scampoli impiegati per la confezione. Durante l'attività, è stato trovato anche il fornitore della stoffa che pure ha un’attività commerciale in zona, dove sono stati rinvenuti e sequestrati ulteriori pezzi di accessori per la casa e l’abbigliamento di “Luis Vuitton” e “Fendi”. Per i due inevitabile la denuncia a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento