Incendio in un capannone: toner per stampanti in fumo

Un incendio di vaste proporzioni ha completamente distrutto lunedì pomeriggio un capannone in via Cipro 34, nella zona artigianale delle Vigne

Un incendio di vaste proporzioni ha completamente distrutto lunedì pomeriggio un capannone in via Cipro 34, nella zona artigianale delle Vigne. L'allarme al centralino del 115 è arrivato intorno alle 16.00. Sul posto sono intervenuti numerosi mezzi e i sei Vigili del Fuoco di stanza a Cesena, che hanno domato le fiamme in circa un'ora. Le lingue di fuoco e le alte temperature da esse generate hanno causato la caduta dei calcinacci e l'esplosione dei vetri delle finestre.

Ancora da chiarire le cause del rogo. All'interno del capannone si trovavano toner per stampanti, andati completamente distrutti. Al termine dell'intervento i Vigili del Fuoco hanno effettuato controlli di radioattività con apposite strumentazioni per verificare che non ci fossero focolai nascosti tra le macerie. L'intervento dei vigili del fuoco è durato, in tutto, quattro ore; nella conta sono presenti tutte le attività e non solo quelle dello spegnimeto. Sta di fatto che dalle 16.10 hanno fatto rientro in caserma alle 20.12.

Martedì si recherà sul posto la scientifica visto che è risultato impossibile individuare le cause delle fiamme. La materia passa quindi alla polizia. Il bollettino del 115 non lascia spazio a fraintendimenti: "Il capannone è andato tutto distrutto, è inagibile, anche le pignatte del tetto sono crollate a terra come se piovesse. All'interno c'erano toner e cartucce per stampanti, è intervenuta quindi l'Arpa per evitare che materiale tossico andasse nelle fogne".

L'impegno profuso, gli sforzi e la gestione delle fiamme che hanno devastato il capannone sono stati gestiti con grande freddezza dai pochi uomini del comando di Cesena. Sono solo sei unità per tutta la città e il comprensorio: tredici comuni. Nella pratica questo si traduce in una maggiore difficoltà negli interventi che solo gli uomini del 115 sanno svolgere. Oggi, ad esempio, sono stati impegnati quattro mezzi. Detto così sembra che il comando sia ben fornito ma la realtà è ben diversa visto che delle prime due autobotti giunte da Cesena una era parzialmente vuota perchè di ritorno da un altro servizio. Le altre due sono state fatte arrivare da Forlì dove fortunamente erano disponibili ma questo intervento per forza di cose non poteva essere tempestivo.

"Sono mesi che ci promettono dei rinforzi - ha detto scoraggiato un vigile del fuoco durante il rientro - ma ancora non si è visto nessuno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento