Cronaca

In questura per ritirare il permesso di soggiorno ma esibisce un passaporto falso: arrestato

Un trentenne della Guinea, domiciliato a Cesena, è stato arrestato dalla Polizia di Stato per il possesso di passaporto falso e altri reati contro la pubblica amministrazione e l’immigrazione

Un trentenne della Guinea, domiciliato a Cesena, è stato arrestato dalla Polizia di Stato per il possesso di passaporto falso e altri reati contro la pubblica amministrazione e l’immigrazione. L’accertamento del fatto è avvenuto all’Ufficio Immigrazione della questura, dove lo straniero si è presentato per ritirare il permesso di soggiorno. Al momento della consegna ha esibito un passaporto rilasciato dalle autorità del suo Paese contenente le sue generalità, che gli addetti allo sportello specializzati nell’analisi dei falsi documentali hanno accertato essere contraffatto poiché alterato.

In pratica, la pagina dove sono indicate le generalità e la foto era stata abilmente modificata così che in un libretto genuino erano state sostituite immagine e dati anagrafici. Inoltre il microchip annesso alla prima pagina non conteneva alcuna informazione. Siccome la consegna di un passaporto in corso di validità è elemento essenziale per la positiva conclusione della pratica di soggiorno, l’uomo dovrà rispondere anche del reato di "detenzione e produzione di documenti falsi al fine di ottenere un titolo di soggiorno" e "falsità materiale del pubblico ufficiale mediante induzione in errore".

Lo straniero è stato preso in consegna dall’Ufficio Prevenzione Generale della Questura che ha concluso gli accertamenti dichiarandolo in arresto. Dopo una notte trascorsa agli arresti domiciliari, è stato presentato all’udienza di convalida tenutasi giovedì mattina davanti al giudice Marco De Leva (pubblico ministero Federica Messina). L’arresto è stato convalidato e l’udienza rinviata al 25 marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In questura per ritirare il permesso di soggiorno ma esibisce un passaporto falso: arrestato

CesenaToday è in caricamento