Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Il progetto educativo va avanti, a Macerone arriva la seconda casina dei libri

Le due casine, che consentono a tutti gli interessati di prendere in prestito libri per le proprie letture, rientrano nel progetto educativo e di cittadinanza attiva “Bookcrossing”

Una seconda casina dei libri arricchisce Macerone. Dopo l'inaugurazione della prima, lo scorso novembre, questa mattina gli studenti della scuola elementare "Le Margherite", accompagnati dalle loro insegnanti, dall'Assessora ai Servizi educativi per l'infanzia Carmelina Labruzzo, dal Presidente del Quartiere Al Mare Andrea Montanari, dalla consigliera di Quartiere Miriam Zanoli e dalle rappresentanti dell'APS "Progetto 11", hanno inaugurato la seconda Casina dei Libri posizionata nel parco della Montagnola.

Le due casine, che consentono a tutti gli interessati di prendere in prestito libri per le proprie letture, rientrano nel progetto educativo e di cittadinanza attiva "Bookcrossing", un sistema di condivisione totalmente gratuito basato sulla libera donazione e circolazione di libri e materiale informativo su tematiche importanti, che ha lo scopo di rendere sempre più accessibile e fruibile la lettura e l'informazione in diversi luoghi della città.

"Grazie all'Associazione Progetto 11 - commenta l'Assessora Carmelina Labruzzo - questa mattina abbiamo inaugurato la seconda Casina dei libri a Macerone, che si innesta a pieno titolo nel percorso di Cesena città che legge. Dopo l'installazione della prima, nell'aiuola fra la Scuola dell'Infanzia e la Scuola Primaria, e della seconda, posizioneremo una terza nel parco della Casa rossa, a Ponte Pietra, lungo il viale che conduce alla scuola. Questi piccoli presidi accompagnano noi tutti verso un nuovo modo di percepire la lettura e rappresentano uno stimolo ulteriore per i nostri bambini che in questo modo imparano ad approcciarsi ai libri insieme alle loro famiglie e ai loro nonni".

"Scambiarsi libri gratuitamente - commentano il Presidente del Quartiere Al Mare Andrea Montanari e la consigliera Miriam Zanoli - è una delle azioni più belle da promuovere e valorizzare tra i nostri giovani. In questo senso, un ruolo determinante è svolto dalla scuola, dalle famiglie e dal territorio. Per questa ragione i quartieri rappresentano uno strumento essenziale per garantire anche una diffusione della lettura in città. Queste Casine sono una piccola biblioteca diffusa, gratuita e messa a disposizione dell'intera comunità, un'iniziativa semplice che dà modo di riscoprire la lettura".

Da oggi dunque è possibile far vivere questo 'bene comune' messo a disposizione della collettività con i libri donati dal territorio così come accade in altri quartieri di Cesena, dove sono presenti altre casine realizzate dalle Associazioni del territorio, che generosamente le hanno costruite e donate. Il funzionamento è molto semplice: tutti coloro che vorranno leggere una delle storie contenute in questa casina potranno prendere in prestito un libro, per poi restituirlo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il progetto educativo va avanti, a Macerone arriva la seconda casina dei libri

CesenaToday è in caricamento