rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Oltresavio / Via Giuseppe Di Vittorio

Il chiosco 'verde' ospita la musica brasiliana. Ma anche "Giù dai tacchi", la storia della longianese guarita dalla malattia grazie all'amore per i cavalli

Dopo una stagione estiva particolarmente ricca di eventi e appuntamenti, il Com@bar, il chioschetto verde dell'Ippodromo, presenta gli ultimi appuntamenti in programma

Dopo una stagione estiva particolarmente ricca di eventi e appuntamenti, il Com@bar, il chioschetto verde dell'Ippodromo (via G.di Vittorio 215), presenta gli ultimi appuntamenti in programma.

Si parte domenica sera, 25 settembre, con i Caracoles, gruppo che, per l'occasione, ritorna a Cesena con la sua esplosiva musica brasiliana mixata ai trascinanti ritmi legati alla tradizione afro e alle contaminazioni con altre culture che hanno prodotto il samba-reggae e l'inedito samba. Chi ama ballare e i sapori forti non può mancare. Dalle 18.30 si potrà consumare l'aperitivo all'aria aperta. L'appuntamento è stato organizzato da Atelier del Caffè e Combar.

Dopo la musica, sabato 1 ottobre alle 16, si passa a qualcosa di più intimo e intellettuale. La longianese Luisa Belletti Sorri, presenterà il suo libro "Giù dai tacchi" Storia di ordinaria straordinarietà. Si tratta del racconto dell'esperienza vissuta dall'autrice guidata dalla magica presenza dei cavalli. A presentare il libro sarà Luciano Poggi. "Non avevo ancora trent'anni, ero alta, bella, con mille impegni e mille progetti - racconta Luisa Belletti, l'autrice del libro - Da un momento all'altro mi è arrivata addosso una grave malattia che ha mandato all'aria tutto. Uno schiaffo inaspettato che mi ha buttato a terra, anzi, giù dai tacchi... Ero allettata, non avevo più speranza, ero tristissima. Il mio compagno, ricordando la mia grande passione per i cavalli, ha cercato di darmi una speranza facendomi vedere una foto di una puledra appena nata. Io con quella foto, nel letto, ho iniziato a vivere due vite parallele: una a letto dove, purtroppo, ero costretta a restare, l'altra, di cuore e mentale, era con la puledra: l'accarezzavo, ne sentivo l'odore, il pelo al tatto, passeggiavo con lei. E così è iniziato il percorso della mia autoguarigione. Alla fine sono riuscita a tornare in piedi, è stata un'avventura molto profonda, un percorso di trasformazione e quando sono stata meglio ho voluto fare qualcosa per chi come me stava vivendo una malattia o un disagio. Quello che mi ha salvato dallo sprofondare completamente è stato l'amore nelle sue varie forme. L'accudimento degli animali è fondamentale. Prendersi cura di qualcuno dà una grande forza interna, per me è stata la motivazione nei momenti bui. E' la relazione con gli animali che ci fa fare un giro lungo per poi tornare a contatto con il nostro cuore e con noi stessi". Luisa Belletti ora è impegnata in attività relative al benessere legate ai cavalli ma anche ad altri animali. E' ospite del maneggio "Giglio nero" di Borghi dove, tramite l'associazione che ha costituito "Equitraining H&H" (Human & Horse), propone attività integrative rivolte al benessere delle persone.

"Sono tante le persone che hanno bisogno di un'attività simile - spiega l'autrice - Ero partita per aiutare chi come me si è dovuto confrontare con una malattia, poi sono arrivati molti altri: persone con disabilità, con diversi disagi sociali, violenze di genere, vittime di abusi. Le affianco per cercare di trasmettere, anche grazie alla vicinanza degli animali, il modo di tirare fuori l'immenso potere che c'è dentro di noi. Grazie a pratiche di rilassamento, di meditazione vorrei insegnare un metodo per affrontare la vita con le sue difficoltà. I miei collaboratori principali sono i cavalli. Loro colgono quelle che sono le emozioni più profonde in noi e ce le rimandano".

Durante la presentazione di sabato 1 ottobre, insieme a Luisa, al Com@bar ci saranno i cavalli del maneggio "Giglio nero" di Borghi grazie alla quale l'autrice del libro farà vivere qualche piccola esperienza di incontro e rilassamento con i cavalli. Il libro "Giù dai tacchi" sarà in vendita e parte del ricavato andrà in beneficenza.

Ultimissimo appuntamento al Com@bar è previsto per il giorno dopo, domenica 2 ottobre alle 16.30, quando verrà presentato un altro libro, dal titolo "Il Paese degli scacchi". Si tratta di un libro di avvicinamento agli scacchi, da usare in autonomia o con la supervisione di un adulto, con 60 schede contenenti: attività linguistiche;esercizi logici e matematici e giochi di strategia. Per imparare divertendosi. Saranno presenti l'assessore Carmelina Labruzzo, le autrici: Addarii, Ciricò e Polo e il dirigente scolastico prof. Donato Tinelli di via Resistenza. Il pomeriggio sarà molto spassoso perché ci saranno letture animate, fiabe e racconti a cura dei volontari dell'associazione Aps La Scacchiera di Onnon. Saranno esposti alcuni lavori realizzati a scuola nei laboratori "Scacchi e dama a scuola" e i disegni dell'artista Mariella Costa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il chiosco 'verde' ospita la musica brasiliana. Ma anche "Giù dai tacchi", la storia della longianese guarita dalla malattia grazie all'amore per i cavalli

CesenaToday è in caricamento