rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Green City Accord, Lucchi: "Puntiamo a migliorare le performance ambientali della città entro il 2030"

Il Comune di Cesena e il Dipartimento di Architettura elaborano la fotografia ambientale del territorio, un nuovo passo in avanti per l'ambiente

Alla sottoscrizione segue l’avvio dei lavori. Nuovo passo in avanti per l’Amministrazione comunale di Cesena che, al fine di raggiungere gli obiettivi legati alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici, previsti dal Patto dei Sindaci e dal Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC), dà avvio al processo di elaborazione di un rapporto contenente la fotografia ambientale del territorio. Nello specifico, il Comune di Cesena, in collaborazione con il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna, definirà le strategie da adottare nell’ambito del Green City Accord,  l’iniziativa della Commissione Ue a cui l’Ente ha aderito a dicembre 2020 con l’impegno di migliorare la qualità dell’aria e dell’acqua, estendere le aree verdi, ripristinare gli ecosistemi urbani, avanzare verso l’economia circolare, ridurre la produzione di rifiuti e l’inquinamento acustico. 

Verso la città del futuro: verde, resiliente e sostenibile. “L’adesione a Green city Accord – commenta l’Assessora alla Sostenibilità ambientale Francesca Lucchi – impegna la nostra città a migliorare le performance ambientali entro il 2030 su cinque ambiti di intervento: aria, acqua, natura e biodiversità, rifiuti ed energia circolare, rumore. Per ognuno dei cinque ambiti tematici, l’Amministrazione deve definire gli obiettivi a cui tendere, andando oltre i requisiti minimi richiesti dalla normativa europea e individuando le azioni da attuare al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati. Per questa ragione abbiamo stretto un accordo con il Dipartimento di Architettura interessato ad analizzare scientificamente i processi di miglioramento della sostenibilità delle città dal punto di vista dei consumi e dell’impatto ambientale in linea con gli obiettivi 2030 e 2050”. Il Dipartimento si occuperà infatti delle attività di raccolta dati e interpretazione degli stessi con lo scopo di definire strategie di intervento sulla città in termini di uso delle risorse e, più in generale, di politiche ambientali.

Come previsto dall’Accordo di collaborazione, valido fino al 31 maggio 2023, il Comune e il Dipartimento di Architettura provvederanno alla raccolta dei dati necessari al calcolo degli indicatori individuati dalla Comunità Europea. Entrambi i soggetti inoltre saranno impegnati nella valutazione e interpretazione dei dati raccolti al fine di implementare correttamente gli indicatori, anche attraverso un attento confronto con altre città aderenti al Green City Accord o con i referenti europei del Progetto. In più, verranno effettuate analisi relative a progetti, azioni e politiche attualmente in corso, nonché raffronti con città italiane ed europee ritenute significative. Proprio attraverso il confronto tra le parti saranno individuati gli obiettivi di riferimento per ognuna delle cinque matrici di analisi.

Alla fine del lavoro di raccolta, studio e di analisi dei dati, il Comune di Cesena e il Dipartimento di Architettura lavoreranno alla definizione delle specifiche azioni e/o strategie funzionali al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green City Accord, Lucchi: "Puntiamo a migliorare le performance ambientali della città entro il 2030"

CesenaToday è in caricamento