Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

Giovani artisti, tre gruppi under 28 accedono alla fase finale del progetto "Radar"

Tra ottobre 2019 e maggio 2020 i finalisti elaboreranno la trasposizione scenica del proprio progetto

Giovedì nel Chiostro di San Francesco di via Montalti il direttore di Emilia Romagna Teatro Fondazione Claudio Longhi, dopo l’incontro aperto al pubblico con l’attore e autore Ascanio Celestini e il rapper Murubutu, ha annunciato, alla presenza dell’Assessore alla Cultura e Inclusione del Comune Carlo Verona e dell’Assessore ai Servizi per le persone e le famiglie Carmelina Labruzzo, i tre gruppi di artisti under 28 selezionati dalla giuria Giovani Sguardi durante la tappa del progetto Radar a Cesena. Sono stati ammessi alla fase finale del percorso: Flavia Bakiu, Alessandra Beltrame, Costanza Beltrame, Nicolò Collivignarelli, Alice Gera, Nicole Guerzoni e Claudia Russo con "Le Notti d'Emilia"; Lorenzo Carpinelli e Iacopo Gardelli con "Lo Stradone"; Leonardo Bianconi, Luisa Borini, Leo Merati, Giulia Quadrelli, Chiara Sarcona, Mario Scandale e Francesco Tozzi con "Rimini".

Al termine della maratona di performance svoltasi nel pomeriggio del 4 luglio al Teatro Bonci di Cesena, i giurati - membri dei gruppi Avanguardie 20 30, Konsulta e Under 28 di Cesena (con il coordinamento dell’attore Michele Di Giacomo), Castelfranco Emilia e Vignola - attraverso una votazione democratica (voto palese) a maggioranza semplice e insindacabile, hanno scelto i tre ensemble che accedono all’ultima fase, di “laboratorio”, del progetto Radar.

Tra ottobre 2019 e maggio 2020 i finalisti elaboreranno la trasposizione scenica del proprio progetto attraverso momenti di: affiancamento artistico a cura della Direzione di ERT che lavorerà con artisti, operatori e sguardi critici che frequentano i palcoscenici e le sale della Fondazione; approfondimento formativo nell’ambito dell’organizzazione dello spettacolo dal vivo a cura del personale ERT; tutoraggio tecnico. A tal fine Emilia Romagna Teatro Fondazione metterà a loro disposizione il Teatro delle Moline a Bologna, nonché l’ospitalità nella foresteria, per due periodi di residenza (nella prima e nella seconda parte di stagione), ciascuno di due settimane.

I gruppi proporranno gli esiti (della durata di circa 60 minuti ciascuno) presso il Teatro delle Passioni di Modena: dopo le presentazioni, la giuria proclamerà i nomi degli artisti che avranno l’opportunità di diventare parte della vita produttiva dell’Ente: ERT infatti si impegna a produrre nell’autunno 2020 lo spettacolo scelto.

"Radar. Dispositivo di progettazione creativa Under 28 sulle rotte della via Emilia" è un percorso di formazione, affiancamento e sostegno rivolto a giovani artisti dell’Emilia-Romagna, promosso da ERT Fondazione con un bando triennale presentato un anno fa, nel giugno 2018.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani artisti, tre gruppi under 28 accedono alla fase finale del progetto "Radar"
CesenaToday è in caricamento