Boom di fogli di via e 176 patenti ritirate in un anno, tutti i numeri della Polizia

Un anno di attività sul campo tradotto in numeri. Alcuni da capogiro. E' il bilancio della Polizia di Stato reso noto in occasione del 161esimo anniversario che si è tenuto presso il centro di addestramento di Cesena

Un anno di attività sul campo tradotto in numeri. Alcuni da capogiro. E' il bilancio della Polizia di Stato reso noto in occasione del 161esimo anniversario che si è tenuto presso il centro di addestramento di Cesena. Una celebrazione meno sontuosa rispetto il passato nel rispetto della spending review, ma non meno carica di importanza e significato.

Nel suo discorso il questore Salvatore Sanna ha ribadito più volte l'importanza del contatto con il territorio e dell'incontro con i cittadini per instaurare un legame di fiducia e collaborazione che porta ad un unico fine: la sicurezza effettiva e percepita. Tanta attenzione più che per la repressione per la prevenzione dei reati che dai dati presentati ha dato i suoi frutti in un bilancio tutto sommato positivo. proprio in merito al rapporto prevenzione-sicurezza spicca il numero di fogli di via “timbrati” nel 2012: 243 rispetto i 34 del 2010.

Una scorpacciata di numeri. Sono stati ben 6848 i servizi di pattugliamento della Stradale con 29114 effrazioni del codice della strada riscontrate. In un anno sono stati 1062 gli incidenti di cui 14 mortali. Sono state 176 le patenti ritirate per guida in stato d'ebrezza. Si aggiungono i 130 controlli effettuati negli esercizi pubblici da cui sono spuntate 30 sanzioni e ben 4 sospensioni d'attività legate al gioco d'azzardo. Il tutor in autostrada fa numeri alti: 47762 verbali elevati e il 20% in più rispetto anno precedente di guide in stato d'ebrezza intercettate.

Cala il numero di daspo “solo” 9 nel 2012; tre in meno del 2011 e meno della metà del 2010 quando erano 20. Scendendo nel dettaglio, nell'arco di un anno si contano ben 149 arresti e 2053 denunciati; confrontando il primo quadrimestre 2013 rispetto quello dell'anno precedente si nota un sensibile calo di furti: sono 553 nel 2013 e 715 nel 2012. Calano, secondo quanto riportato, anche le abitazioni colpite da topi d'appartamento: 167 quelle nel 2013, 89 in meno rispetto anno scorso. Numero di rapine stabili a quota 13, una in più del 2012.

Da segnalare le operazioni della Squadra Mobile di Forlì guidata da Claudio Cagnini. Come ricordare una delle più recenti, l'Operazione Damaris che ha scoperchiato un sistema dedito allo sfruttamento e al favoreggiamento della prostituzione. Un meccanismo che ruotava attorno a 18 ragazze sudamericane. Due gli arrestati e sette appartamenti sequestrati. Da rilevare la stretta collaborazione tra agenti di Polizia e della municipale di Cesenatico.

Sul versante stupefacenti gli agenti della Mobile hanno arrestato 42 persone e sequestrato 445 grammi di cocaina, oltre tre chili di hashish, oltre mezzo chilo di eroina e cinque chili di marijuana.

Per quanto riguarda il Caps, si conferma un punto d'eccellenza in Italia. Ne è prova il fatto che i corsisti nell'arco di un anno sono aumentati di i 736 unità raggiungendo quota 2133. Il direttore Giovanni Busacca ha elogiato uno dei fiori all'occhiello del centro: la sezione di polizia stradale speciale, l'unica in Italia.

Andamento positivo anche per l'ordine pubblico. E' stato segnalato solo un corteo più animato del solito a Forlì. Una parentesi riguarda l'occupazione del Maceri che ha dato il la al reperimento dei fondi per la sistemazione di 120 alloggi sfitti che saranno affittati a canone calmierato.

Ancora sul versante della formazione il caps ha un ruolo di primo piano in ambito nazionale e non solo. Infatti un gruppo di 29 agenti di polizia libici stanno prendendo lezioni dai “colleghi” del Caps. Una volta finito il corso saranno istruttori in grado di insegnare scuola guida alle forze dell'ordine nel proprio paese. Ma le collaborazioni in ambito internazionale non sono finite. Infatti nel piano superiore del Caps c'è la sala Frontex, un progetto pensato per mettere in relazione le diverse autorità europee sul tema del controllo delle frontiere.

L'ultimo corso è finito un paio di giorni fa ed è stato frequentato da 26 allievi. Inoltre domani una delegazione dei vertici delle forze armate libiche varcherà la soglia del centro di addestramento per valutare se il modello della polizia stradale italiana possa essere replicato nel proprio paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A ottobre invece ci sarà l'occasione per accogliere centinaia di alunni fino alle superiori che potranno immergersi per un giorno nelle attività che si svolgono quotidianamente nel centro. Con un focus, richiesto da Start Romagna, sull'educazione al trasporto urbano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento