Favoreggiamento della prostituzione, latitante da 3 anni 'beccato' a Cesena

La Guardia di Finanza di Cesena ha tratto in arresto un pericoloso latitante nei cui confronti pendeva un'Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere da oltre tre anni

La Guardia di Finanza di Cesena, nell’ambito della quotidiana attività di controllo del territorio, ha tratto in arresto un pericoloso latitante nei cui confronti pendeva un’ Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere da oltre tre anni. L’attività rientra nell’ambito dell’intensificazione a contrasto dei furti nelle abitazioni, stabilita su input del Prefetto durante l’ultimo Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, anche a seguito delle richieste pervenute dal Sindaco di Cesena.

La scorsa notte, la pattuglia di finanzieri ha fermato e sottoposto a controllo un’autovettura sospetta che circolava, a notte fonda, in viale Guglielmo Marconi di Cesena. A bordo dell’auto (una Volvo di colore scuro) vi era una sola persona di nazionalità italiana che ha esibito un documento d’identità che era stato rilasciato da poco più di trenta giorni. Alla richiesta degli operatori, il fermato riferiva di essersi trasferito per qualche anno in Brasile e di aver fatto ritorno nella sua città natale da qualche mese, giustificazione che non convincendo i finanzieri, faceva scattare subito i controlli.

E’ bastata un’interrogazione alla banca dati in uso alle Forze di Polizia per accertare che il fermato, in realtà, più che un cesenate voglioso di tornare nella sua terra natale, era un vero e proprio latitante, destinatario di un Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere per aver commesso reati legati al favoreggiamento della Prostituzione.

L’ordinanza di arresto, emessa, infatti, nel lontano giugno 2010, dal Gip di Ravenna, colpiva oltre il fermato, altri soggetti colpevoli di aver posto in essere una vera e propria attività professionale finalizzata al favoreggiamento della prostituzione. L’indagine, a suo tempo condotta dalla Squadra Mobile della Polizia di Stato di Ravenna, aveva permesso di scoprire, e trarre in arresto, vari soggetti che si prefiggevano di favorire l’attività posta in essere dalle prostitute, fornendo alle stesse alloggi sicuri, in Lido di Savio e in Ravenna, ove ricevere i clienti, utenze telefoniche alle quali venire contattate dagli avventori e pubblicando annunci sui quotidiani e riviste specifiche, tutto ciò, ovviamente, preoccupandosi di passare a ritirare, quotidianamente, la relativa parte di incassi che si aggirava intorno ai 500 euro a settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la latitanza in Brasile è stato così arrestato F.C. di 40 anni di Cesena, ora associato presso la Casa Circondariale di Forlì ove dovrà scontare la pena a suo tempo comminata nei suoi confronti. L'operazione ha incassato anche il plauso del sindaco di Cesena Paolo Lucchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento