rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Il braciere resta acceso in casa, il bambino si sente male per il monossido di carbonio: salvata una famiglia di cinque persone

Un episodio che accende il campanello d'allarme in vista dell'inverno, una famiglia di cinque persone ha corso un grosso pericolo a causa delle esalazioni di monossido di carbonio

Un episodio che accende il campanello d'allarme in vista dell'inverno, una famiglia di cinque persone ha corso un grosso pericolo a causa delle esalazioni di monossido di carbonio. E' accaduto martedì notte in un appartamento di una palazzina nella zona di Pievesestina, tutto è partito da un braciere che era stato acceso evidentemente per riscaldare la casa senza accendere gli impianti di riscaldamento, come era maggiormente di consuetudine in passato.

Un gas inodore e incolore che si è propagato in tutta la casa, a farne maggiormente le spese uno dei tre figli della coppia, il più piccolo, che ha iniziato a sentirsi male. Il monossido di carbonio causa nausea, fino alla perdita dei sensi, i genitori dopo l'imprudenza hanno capito che c'era qualcosa che non andava, e hanno fatto scattare i soccorsi. Sul posto sono arrivati immediatamente i Vigili del fuoco che con i macchinari tecnologici a disposizione che rilevano la presenza di gas tossici, hanno abbassato il livello del monossido di carbonio, areando immediatamente l'abitazione. Tutta la famiglia è stata trasportata in ospedale per le cure del caso, ma i cinque sono fortunatamente fuori pericolo. Uno scampato pericolo che accende però il campanello d'allarme in vista dell'inverno con episodi del genere che potrebbero ripetersi anche a causa di utilizzi non corretti di stufe e camini, in particolare da parte delle persone anziane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il braciere resta acceso in casa, il bambino si sente male per il monossido di carbonio: salvata una famiglia di cinque persone

CesenaToday è in caricamento