menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"C'è un contenitore radioattivo al porto": scatta l'allerta al porto

La prima allerta è avvenuta di mattina di venerdì, sulla banchina di Ponente del portocanale, un'area praticamente di fronte al comando della Capitaneria di Porto

Se doveva essere uno scherzo, lo è stato di cattivo gusto ed ora sono in corso le indagini per individuare chi ha procurato questo allarme, che ha gettato nello scompiglio la zona del porto di Cesenatico. La prima allerta è avvenuta di mattina di venerdì, in fondo alla banchina di Ponente del portocanale, un'area praticamente di fronte al comando della Capitaneria di Porto e non lontano dal ristorante Urbano.

Sul posto è stato abbandonato un oggetto, della forma di un cilindro di un piccolo estintore, con saldature artigianali e scritte in russo e con la dicitura ben visibile in inglese “radioattivo”. In verità di radioattivo non c'era proprio niente, ma si è reso necessario l'intervento di una squadra specializzata dei vigili del fuoco per appurarlo in prima battuta, mentre il personale della Capitaneria di Porto ha provveduto a delimitare e sorvegliare l'area, che è stata chiusa al pubblico. Per fortuna non si è reso necessario interrompere il traffico marittimo in ingresso e uscita dal porto.

In questo periodo di allerta terrorismo, le forze dell'ordine hanno l'obbligo di intervenire e verificare scrupolosamente ogni tipo di allarme, anche quelli più improbabili. E quest'attività comporta chiaramente un costo e una procedura di intervento. L'oggetto è stato quindi sorvegliato dai marinai in attesa di un ulteriore intervento di un nucleo specializzato dei carabinieri. Nel pomeriggio è stato appurato che si trattava di un estintore modificato. Sono in corso le indagini per identificare i "burloni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento