menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione fiscale accertata per 8 milioni grazie alla collaborazione del Comune

Sono molti i casi di evasione scoperti grazie alla collaborazione, avviata nel 2009, tra Agenzia delle Entrate Emilia-Romagna, Anci Emilia-Romagna e Comuni per il contrasto dell'evasione fiscale

Sono molti i casi di evasione scoperti grazie alla collaborazione, avviata nel 2009, tra Agenzia delle Entrate Emilia-Romagna, Anci Emilia-Romagna e Comuni per il contrasto dell’evasione fiscale. La collaborazione ha permesso di incassare 29,6 milioni di euro, con 5.200 accertamenti realizzati e un’evasione accertata di circa 88 milioni di euro. Nell’80% dei casi gli accertamenti innescati dalle segnalazioni comunali sono stati chiusi con l’accordo del contribuente, a dimostrazione del buon livello qualitativo dei controlli.  Rimini guida la classifica dei Comuni con 2.500 segnalazioni, mentre Ravenna si piazza 5° in Regione con 1.130. Cesena è al 7° posto con 915 e Forlì 14esima con 489.

La maggiore imposta accertata. Il municipio-leader in regione per evasione accertata è Reggio Emilia, le cui segnalazioni hanno fatto emergere una maggiore imposta accertata di 8,7 milioni di euro. Rimini al sesto posto con  3,5 milioni, Cesena ottava con 3 milioni e Ravenna 12esima con 2,3 milioni. A livello provinciale guida Modena, con 21 milioni di euro di maggiore imposta accertata, che precede Bologna (19 milioni di euro) e Reggio Emilia (13,8).  La Provincia di Forlì-Cesena è quarta con 8,6 milioni, seguita da Ravenna con 6,6, mentre Rimini è settima con 5,3 milioni.

Gli ambiti più proficui. L’ambito nel quale si registrano più segnalazioni è quello della “proprietà edilizia e patrimonio immobiliare” (47% delle segnalazioni totali), soprattutto a causa del significativo numero di segnalazioni raccolte nella fase iniziale della collaborazione: da rendite catastali e affitti non dichiarati provengono circa 16 milioni di evasione accertata. Tuttavia, i campi di intervento più proficui, nei quali si vanno intensificando le segnalazioni dei Comuni, sono altri. Tra tutti, il vero “forziere” dell’alleanza Fisco-Comuni è il settore “urbanistica e territorio” (che riguarda in particolare le operazioni di speculazione edilizia), con una maggiore imposta accertata di 36 milioni di euro, pari al 41% del totale (circa 10 milioni di euro in più rispetto al dato del 2013), nonostante un numero di segnalazioni relativamente ridotto (2.900, pari all’11% del totale). Molto redditizie anche le segnalazioni sui “finti poveri”, vale a dire i contribuenti che manifestano un tenore di vita in palese contrasto con i redditi dichiarati, con 25 milioni di euro accertati (29% del totale). Risulta significativa anche l’evasione scoperta nel settore “commercio e professioni”, in particolare a carico di soggetti che svolgono attività commerciali completamente in nero o dietro lo schermo di associazioni (9,6 milioni di euro, pari all’11% del totale). Se poi si va a guardare cosa entra in cassa rispetto all’evasione scoperta, i settori dell’urbanistica e territorio e dei “finti poveri” si confermano i più redditizi, raccogliendo da soli quasi l’80% del riscosso totale.

Cosa entra in cassa. Sono appunto le segnalazioni relative all’ambito “urbanistica e territorio” a determinare la parte più cospicua delle somme riscosse: quasi 15 milioni di euro, pari al 50% del totale. A livello territoriale, i proventi della collaborazione con l’Agenzia delle Entrate si concentrano in particolare nei comuni del modenese (8,5 milioni di  euro), nella provincia di Bologna (7,2 milioni) e in quella di Reggio Emilia (4,4 milioni). Arriva subito dopo la Provincia di Forlì-Cesena con 3,2 milioni riscossi dall'Agenzia delle Entrate dall'inizio della collaborazione. Per la Provincia di Rimini i milioni sono 2,5, mentre per quella di Ravenna poco più di 1. Va ricordato che anche per il triennio 2015-2017, la percentuale del riscosso che spetta al Comune è pari al 100%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento