Evade i domiciliari e con una mossa fulminea ruba un giubbotto: preso

Essendo il giovane già noto alle forze dell'ordine gli agenti lo hanno tenuto d'occhio a distanza.

Con una mossa fulminea si è impossessato di un giubbotto esposto in vendita. Ma ha dovuto fare i conti con gli agenti della pattuglia dell'Unità Antidegrado (Servizio Associato Polizie Municipali di Cesenatico e dell'Unione Rubicone e Mare). Nei guai è finito un 32enne marocchino, residente a Savignano, che aveva evaso gli arresti domiciliari. L'episodio si è consumato nel cuore della mattinata di lunedì in un negozio d'abbigliamento in centro urbano. Essendo il giovane già noto alle forze dell'ordine gli agenti lo hanno tenuto d'occhio a distanza.

Giunto di fronte all'esercizio commerciale, in un battito di ciglia ha rubato di un giubbotto da donna esposto in vendita, occultandolo sotto al suo, per poi allontanarsi velocemente a piedi. Gli agenti lo hanno inseguito ed ammanettato. La proprietaria del negozio, nel frattempo avvisata da un passante, dopo avere constatato il furto e riconosciuto il giubbotto mostratole dagli agenti, ha sporto denuncia. Martedì mattina è comparso davanti al giudice per il processo per direttissima, col giudice che ha convalidato l'arresto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura di San Valentino: giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno

  • Suicidio al liceo, troppa pressione a scuola? L'esperta: "Il risultato non è mai abbastanza"

  • Studente modello del Monti, era appena uscito da scuola: i contorni del dramma in stazione

  • Vuole pagare la macchina per il caffè 3 euro, sostituisce l'etichetta: il trucchetto finisce con la denuncia

  • Ha lottato contro il sarcoma di Ewing, addio a Steven Babbi. "Ha amato la vita fino all’ultimo istante"

  • Steven Babbi, fissati i funerali: le offerte destinate alla lotta contro i tumori

Torna su
CesenaToday è in caricamento